Disciplinare Tecnici



DISCIPLINARE per i TECNICI di DOG BALANCE FIT CSEN

Tenendo fermo come caposaldo il codice etico-deontologico dello CSEN cinofilia, i Tecnici Dog Balance Fit Csen di qualunque Livello (1°, 2°, 3° ) saranno tenuti anche all’osservanza di questi precetti:
 
  1. I Tecnici dovranno agire sempre ed in ogni caso per il benessere del cane.
  2. I Tecnici non dovranno mai parlare male dell’operato di altri Tecnici, né intervenire in discussioni che riguardano i colleghi esprimendo opinioni che possono mettere i medesimi e la disciplina stessa in cattiva luce, soprattutto su canali comunicativi come i social (Facebook, Instagram, WhatsApp, ecc). Altresì non dovranno mai parlare male dell’operato di altri Tecnici verbalmente, anzi cercare sempre collaborazione all’interno del team Csen.
  3. Le eventuali questioni oggetto di dissapori tra Tecnici, dovranno sempre essere risolte o privatamente (fra i diretti interessati), o usufruendo del gruppo Tecnici su WhatsApp (qualora si ritenesse che la problematica riguardi tutto il gruppo), oppure facendo riferimento al Responsabile Nazionale di disciplina o ai Referenti Regionali. Nei casi in cui si pensi che la risposta ottenuta dal Responsabile e/o dai Referenti non sia sufficiente o abbastanza esplicativa, scrivere una mail alla segreteria: infodogbalancecsen@gmail.com. Solo dopo questo iter, ci si potrà rivolgere esternamente (Responsabile Nazionale Csen Cinofilia o Coordinatore Csen Cinofilia) se ancora non sono stati soddisfatte alcune questioni.
  4. I Tecnici Dog Balance Fit Csen possono prendere parte a manifestazioni, eventi, tenere lezioni e stage; in questi casi, nelle locandine o negli eventi, dovranno sempre utilizzare il logo Dog Balance Fit con annesso il logo scudetto Dog Balance Csen se sono ospiti di una asd affiliata Csen. Altrimenti solo il logo Dog Balance Fit. Inoltre dovranno sempre specificare il loro nome, cognome e il loro grado di Tecnico in tutti gli eventi a cui prendono parte (manifestazioni, stage, lezioni, esibizioni ecc) in locandina o dove ne viene fatta pubblicità.
  5. I Tecnici devono essere sempre in possesso del tesserino Tecnico in corso di validità.
  6. I Tecnici per svolgere tutte le attività citate al punto 4. devono essere in regola con l’aggiornamento annuo di 8 ore (anno solare). I Tecnici che non sono in regola con l’aggiornamento annuo, non possono tenere lezioni, stage e/o docenze in nessun luogo né saranno ammessi ai Corsi Tecnici dei livelli successivi.
  7. Ai Tecnici che non hanno conseguito le 8 ore di aggiornamento obbligatorio annuale, verrà apposta la scritta “sospeso dall’insegnamento” accanto al loro nome presente nella lista dei Tecnici sul sito csencinofilia, disciplina dog balance csen.
  8. È fatta salva la possibilità ai Tecnici sospesi dall’insegnamento per mancato aggiornamento, di recuperare tutte le ore di aggiornamento perse negli anni successivi e tornare abili ad insegnare. Ovviamente le ore da recuperare saranno corrispettive agli anni di aggiornamento perso.
  9. Le ore di aggiornamento effettuate, la data e l’argomento verranno inseriti sotto il nominativo di ciascun Tecnico nell’elenco Tecnici del sito.
  10. I Tecnici di qualunque livello possono autonomamente indossare e far stampare abbigliamento personalizzato, ma sempre utilizzando il logo Dog Balance Fit e il logo scudetto Dog Balance Csen. Non occorre specificare il grado di Tecnico su tali capi di vestiario.
  11. Per le riunioni e i ritrovi ufficiali, i Tecnici dovranno indossare la felpa blue navy ufficiale e/o la polo grigio chiaro ufficiale.
  12. I Tecnici hanno l’obbligo di vigilare su filmati e foto che vengono pubblicati su qualsiasi piattaforma web, su locandine, pubblicità varia, ecc. dei loro cani e dei cani dei loro allievi. Le posizioni e le posture dei cani nei filmati e/o nelle foto dovranno sempre essere fisiologicamente corrette anche se non si fa esplicito riferimento alla disciplina stessa. Inoltre l’uso degli attrezzi propriocettivi e di coordinazione dovrà risultare consono e appropriato, secondo gli studi della disciplina.
  13. I Tecnici dovranno sempre usare la nomenclatura corretta per la disciplina: Dog Balance Fit (Csen) per la disciplina di allenamento propriocettivo, Dog Balance Csen per il team al completo (Tecnici, Medici Veterinari, Esperti in Osteopatia Animale), Dog Balance (Csen) per le gare.
  14. Le lezioni dovranno sempre essere individuali e non collettive, per garantire la massima attenzione al binomio presente e, per lo stesso motivo, durante gli stage, i cani lavoreranno sempre singolarmente.
  15. I Tecnici non possono tenere lezioni on line di propriocezione, in quanto non è possibile valutare a distanza e correttamente tutti gli aspetti che riguardano il benessere del cane.
  16. Il Tecnico dovrà porre attenzione a non limitare o a non far limitare dal proprietario/conduttore la ricerca della posizione di comfort sugli attrezzi propriocettivi da parte del cane.
  17. Il Tecnico dovrà usare gli attrezzi propriocettivi con attenzione, rispettando il grado di allenamento del cane, quindi utilizzare prima attrezzi non gonfiabili (trampolino, pad ecc) e/o quelli gonfi e stabili (total balance, torpedo stabilizzato ecc.), per poi passare agli attrezzi più instabili (cuscini propriocettivi vari).
  18. Mentre il cane sta eseguendo un esercizio propriocettivo, il Tecnico deve stare accanto e vicino al binomio per non perdere mai di vista né il cane e né il conduttore/proprietario, in modo da poter accorgersi di eventuali squilibri posturali del cane e/o movimenti errati del conduttore/proprietario e agire di conseguenza.
  19. Il Tecnico, prima e durante l’esecuzione gli esercizi, dovrà porre particolare attenzione alla salute fisica del cane e alle sue posture in statica e in dinamica.
  20. Qualora il Tecnico si accorgesse, prima o durante gli esercizi, di squilibri posturali del cane o di problemi fisici, cercherà di farlo presente al proprietario, quando ciò è possibile, e suggerire allo stesso visite specialistiche (da Medici Veterinari generici, Medici Veterinari ortopedici, Medici Veterinari Fisiatri e/o Esperti in Osteopatia Animale - a meno che lui stesso non appartenga ad una di queste figure) ed interrompere l’allenamento propriocettivo (sempre salvo che il Tecnico non appartenga ad una delle figure sovra citate e possa immediatamente valutare la situazione e scegliere e capire come meglio procedere).
  21. È severamente vietato al Tecnico sistemare il cane sugli attrezzi propriocettivi, toccandolo, trascinandolo, tenendolo per il collare o pettorina o in qualunque altro modo.
  22. È vietato al Tecnico eseguire valutazioni tattili o manipolazioni all’apparato muscolo-scheletrico, a meno che il Tecnico non sia un Medico Veterinario o Esperto in Osteopatia Animale.
  23. Il Tecnico dovrà porre particolare attenzione anche al benessere emotivo del cane, rinforzandolo e premiandolo correttamente.
  24. È compito del Tecnico attenersi, nel proporre gli esercizi propriocettivi, ove ci fossero, alle linee guida di Medici Veterinari Ortopedici o Medici Veterinari Fisiatri e/o Esperti di Osteopatia Animale.
  25. I Tecnici, durante l’insegnamento del Dog Balance Fit, hanno la responsabilità, l’onere e il dovere di insegnare la tipologia di esercizi visti e appresi durante i Corsi Tecnici e di non fare assumere al cane figure o posture sopra gli attrezzi propriocettivi che possano creare infortuni al cane, anche se minimi.
  26. I Tecnici hanno la responsabilità di salvaguardare lo sviluppo muscolo-scheletrico del cane nelle varie fasi della sua vita, quindi dovranno proporre esercizi idonei a seconda dell’età, della struttura fisica, dello sport praticato del cane, del grado di allenamento e della sua emotività.
  27. I Tecnici, in caso di cani con patologie neurologiche, ortopediche ecc, dovranno indirizzare il proprietario/conduttore verso Medici Veterinari Fisiatri (e/o altre figure professionali per maggiori accertamenti) e non procedere con l’allenamento propriocettivo, a meno che essi stessi non appartengano a queste figure professionali.
  28. È consigliato ai Tecnici avvalersi delle figure professionali del Team Dog Balance Csen, come gli Esperti in Osteopatia Animale I.F.O.A. e i Medici Veterinari di riferimento elencati sul sito.
  29. Il Responsabile Nazionale e i Referenti Regionali possono, in qualunque momento, verificare il lavoro dei Tecnici, prendendo parte a stage, lezioni, incontri ecc. nei quali i Tecnici sono docenti.
  30. Il Responsabile Nazionale, sentiti i Referenti Regionali e in accordo con essi, nel caso di violazione a un qualunque punto del seguente Disciplinare, effettuerà richiami ai Tecnici resisi responsabili dell’infrazione, con le seguenti modalità: richiamo con avvertimento scritto o telefonico a seconda della gravità, e, in seguito, se la questione rimane insoluta, adottando misure più serie e drastiche con coinvolgimento delle figure di più alto rilievo nello Csen.