Campionato Nazionale Csen Sport Acquatici

Campionato Italiano di Water Sport Dog
 
Disposizioni generali
 
1)     Il Centro Sportivo Educativo Nazionale (CSEN) organizza e promuove, attraverso l’attività sportiva intesa come volano di           promozione sociale, le discipline sportive acquatiche Water Sport Dog.
2)     L’organizzazione delle gare sportive è affidata alle associazioni affiliate CSEN.
3)     Le gare sportive di Water Sport Dog devono essere organizzate sulla base del presente regolamento.
 
 
Scopi
 
I Water Sport Dog sono discipline sportive acquatiche aperte a tutti i cani meticci e di razza.
Queste discipline nascono con l’obiettivo di migliorare il rapporto uomo-cane attraverso il lavoro costante e la collaborazione all’interno di un elemento naturale come l’acqua, rispettando il benessere psico-fisico del cane e le sue attitudini naturali.
 
Tipo di Discipline:
 
Sono previste tre discipline ufficiali:
a)   Freestyle: percorso in acqua costituito da un numero variabile di ostacoli e virate che il binomio deve affrontare senza commettere errori e nel minor tempo possibile;
b)    Speed Water: percorso in acqua costituito da un numero minimo di 8 ostacoli/virate ad un massimo di 15.
Il binomio ha a sua disposizione un tempo massimo di 20 secondi per affrontare correttamente tutti gli ostacoli. Il superamento corretto di ogni ostacolo determina l’assegnazione di 1 punto al binomio, effettuato il percorso il cane deve recuperare un oggetto galleggiante posto al termine del percorso o consegnato dal conduttore (valido solo per la classe debuttanti)e riportarlo verso la rampa d’uscita fino al superamento del Bordo Linea.
c)    Splash: in questa disciplina si valuta la distanza del tuffo che il cane compie saltando da una pedana in piscina.
 
Le strutture
 
Il Centro Cinofilo che ospita l’evento agonistico deve essere munito di un’area gare che rispetti i parametri stabiliti dal regolamento CSEN
 
Freestyle e Speed Water:
 
Piscina
·      9 metri minimo in lunghezza
·      3 metri minimo in larghezza
·      1 metro altezza minima
·      1,20 metri altezza massima
 
Pedana
·      2 metri larghezza minima
·      2 metri lunghezza minima.
 
Splash
 
Piscina
·      9 metri minimo in lunghezza
·      3 metri minimo in larghezza
·      1 metro altezza minima
 
Pedana
·      2 metri larghezza minima oltre lo spazio per la Rampa di uscita
·      il corridoio di tuffo deve essere diviso da quello della Rampa di uscita.
 
 
 
Categorie e classi.
 
 
Nelle discipline sportive di Freestyle, Speed Water e Splash sono previste due categorie:
a)   SM: cani fino a 43 cm al garrese;
b)   Large:  cani da 43,1 cm al garrese in poi.
 
Nella disciplina Splash sono previste quattro categorie:
a)   D1     da 0 mt a 2 mt;
b)   D2     da 2,01 mt a 3,50 mt;
c)   D3     da 3,51 mt a 5 mt
d)   D4     da 5,01 mt in poi.
 
Nelle discipline del Freestyle e dello Speed Water esistono quattro classi:
a)   Classe Debuttanti;
b)   Classe 1;
c)   Classe 2;
d)   Classe 3.
 
Gli eventi agonistici ufficiali riconosciuti dallo CSEN sono aperti a tutti i cani meticci e di razza di età superiore ai 18 mesi.
Tutti i binomi che partecipano a qualsiasi gara sportiva riconosciuta dallo CSEN dove essere in possesso del codice binomio.
Nelle discipline di Freestyle e Speed Water il binomio che partecipa per la prima volta ad una gara CSEN dove iscriversi in Classe Debuttanti. Può passare nelle classi superiori solo ottenendo i requisiti  previsti da questo regolamento.
Nella disciplina di Splash i binomi iscritti per la prima volta ad una gara devono effettuare, prima dell’inizio della competizione e in presenza del giudice, un tuffo di Assegnazione Della Categoria (ADC).
La Classe di appartenenza è legata al binomio, per cui un cane può gareggiare in una classe con un conduttore e in un'altra classe con un altro conduttore.
Per accedere alla finale del Campionato Italiano Water Sport Dog CSEN è necessario accumulare nell’anno almeno 5 punti secondo le tabelle 1, 2, 3.
 
Condizioni generali di ammissione alle prove
1) Potranno partecipare:
a)   tutti i cani di razza e meticci di età superiore ai 18 mesi.
b)   Tutti i cani regolarmente iscritti al registro binomi  CSEN Cinofilia mediante il sito www.csencinofilia.it .
c)    I cani identificati con microchip o tatuaggio ed iscritti all’anagrafe canina nazionale i cui conduttori devono essere associati allo CSEN tramite un’associazione affiliata;
 
1)    Non potranno partecipare:
a)   le femmine in periodo di gravidanza o allattamento;
b)   le femmine in estro
c)    i cani malati o feriti.
d)   I cani non  in possesso del certificato antirabbico in corso di validità;
 
 
I conduttori che si iscriveranno alle gare sportive autorizzano CSEN alla pubblicazione delle classifiche sul sito www.csencinofilia.it
 
E’ richiesto da parte dei concorrenti un comportamento corretto. Qualsiasi atto di brutalità contro il proprio cane, cani altrui o verso il giudice sarà severamente punito con squalifica immediata.
 
Organizzazione di una gara sportiva nazionale
 
    1 )I centri cinofili che intendono organizzare una gara di WSD devono:
a)   Rispondere ai requisiti richiesti dal presente regolamento e dallo CSEN;
b)   Avere una piscina compresa di pedana e rampa  di uscita come richiesto da regolamento;
c)    Essere registrate al portale www.csencinofilia.it;
d)   Richiedere l’autorizzazione per lo svolgimento della prova al Responsabile Nazionale Sport Acquatici CSEN
e)   Pubblicare le date della competizione sportiva almeno 20 giorni prima sul portale www.csencinofilia.it
f)     Designare un esperto giudice, appartenente all’Albo Ufficiale dello CSEN;
g)   Designare un Assistente di Nuoto;
h)   Predisporre una segreteria per stilare le classifiche;
i)     Un assistente che garantisca un corretto ordine d’ingresso dei conduttori e cani, in modo da assicurare un regolare afflusso alla prova.
 
2) L’associazione organizzatrice dove prevedere un numero massimo di 100 binomi iscritti per ogni esperto giudice e per ogni giorno di prova.
3) La chiusura delle iscrizioni deve pervenire all’associazione organizzatrice entro 5 giorni dallo svolgimento della prova.
4)E’ opportuno redigere un elenco dei soggetti iscritti alla prova, nel quale indicare il Codice Binomio CSEN, il Nome del Cane, il Nome del Conduttore. 6)L’associazione sportiva organizzatrice dove essere provvista di cinometro.
5) Il conduttore non può essere diverso da quello indicato nella scheda d’iscrizione identificato univocamente dal Codice Binomio CSEN Cinofilia.
 
Giudizi
 
1)   Tutte le prove riconosciute da CSEN devono essere giudicate secondo quanto indicato nel vigente regolamento.
2)   Tutti i giudizi sono inappellabili.
3)   I binomi sono valutati dal momento del loro ingresso in piscina fino al momento in cui la lasciano
 
 
 
Titoli
 
·      Campione Italiano Csen "Cesare delle acque"
·      Il titolo di "Cesare delle acque" viene assegnato ai binomi della Classe 3 che hanno il miglior punteggio nella loro  categoria, sia in Freestyle che in Speed Water.
Il titolo invece per lo Splash viene assegnato al binomio che ha effettuato il tuffo più lungo per ciascuna categoria
 
 
1)  Promessa Italiana di WSD
·      Il Titolo di Promessa Italiana di WSD CSEN viene assegnato ai binomi della Classe 2 che hanno il miglior punteggio nella loro  categoria, sia in Freestyle che in Speed Water.
 
2)  Campione Regionale di WSD
·      Il Titolo di Campione Regionale di WSD CSEN viene assegnato ai binomi della Classe 3 che hanno il miglior punteggio nella loro categoria, sia in Freestyle che in Speed Water, in Classe 3
Il titolo invece per lo Splash viene assegnato al binomio che ha effettuato il tuffo più lungo per ciascuna categoria in ogni regione.
 
Percorsi e svolgimento delle prove
 
1)   Nel Freestyle e nello Speed Water il percorso viene lasciato completamente all’immaginazione del giudice ma deve comprendere obbligatoriamente dagli 8 ai 15 ostacoli/virate, e dove comprendere tipologie di ostacoli/virate a seconda delle Classi.
2)   Nel Freestyle e nello Speed Water la difficoltà del percorso varia per ciascuna classe in base alla disposizione e alle diverse tipologie di ostacoli/virate previsti per le varie classi.
3)   Nel Freestyle e nello Speed Water non è consentito alcun allenamento in piscina sul percorso della gare, ma solo la ricognizione da parte del conduttore senza il cane nei tempi stabiliti dal giudice. Nel Distance è consentito un tuffo di Assegnazione Della Categoria prima dell’inizio della competizione ufficiale (ADC).  I
4)   l giudice prima dell’inizio della competizione sportiva può riunire i partecipanti per comunicare la tipologia della prova, ricordare le norme generali ed i criteri di valutazione.
 
 
 
FREESTYLE
Giudizio Punteggio
Eccellente Netto 2
Eccellente 1,5
Molto Buono 1
Buono 0,5
 
Posizione Punteggio
Primo 2
Secondo 1,5
Terzo 1
TAB. 1
                                                                     
 
 
SPEED WATER
Giudizio Punteggio
Eccellente Netto 2
Eccellente 1,5
Molto Buono 1
Buono 0,5
 
Posizione Punteggio
Primo 2
Secondo 1,5
Terzo 1
TAB. 2
 
DISTANCE
Posizione Punteggio
Primo 2
Secondo 1,5
Terzo 1
 
Miglior tuffo di categoria Punteggio
Primo 0,5
TAB. 3