Regolamento Sport Acquatici

Con lo scopo di diffondere e far crescere gli sport acquatici cinofili in italia, l'ente di promozione sportiva CSEN e il comitato SAC hanno firmato una collaborazione che permette la condivisione dei rispettivi regolamenti per l'anno 2018. In questa pagina troverete tutte le discipline acquatiche con i rispettivi Regolamenti Nazionali.

 
  

La commissione tecnica nazionale è costituita da:
Responsabile Nazionale, Antonio Giannone
Responsabile Osa, Cassandra Santi
Responsabile Giudici, Giorgia Faralla

 
 
 
 
 
Water Sport Dog 3.1  Ultimo Aggiornamento 15.2.19
 
IWSD sono formati da 3 discipline cinofile acquatiche: Freestyle, Speedwater e Splashdog. Nascono nel 2011 con il primo regolamento di freestyle scritto da Antonio Giannone, successivamente in collaborazione con Giorgia Faralla e Cassandra Santi diventano ufficialmente i WSD.
Le discipline sono aperte a tutti i cani meticci e di razza, hanno come obiettivo migliorare il rapporto uomo-cane attraverso il lavoro costante e la collaborazione all'interno di un elemento naturale come l'acqua, rispettando il benessere psico-fisico del cane e le sue attitudini naturali.
 
Le piscine che ospiteranno i WSD devono rispettare i parametri biochimici sia durante l'allenamento che in caso di evento sportivo agonistico per il rispetto della salute del binomio.
La partecipazione a questa disciplina in ambito agonistico è consentita a tutti i cani che hanno raggiunto i 12 mesi di età, non sono ammessi i caniin convalescenza post operatoria o con ferite, affetti da malattie infettive o contagiose, femmine in gravidanza, allattamento o in calore.
 
 
 
A.   Le strutture
La Struttura che ospita l’evento agonistico deve rispettare le misure stabilite.
 
Freestyle e Speed Water misure minime
Piscina
·  9 metri in lunghezza
·  3 metri in larghezza
·  1 metro altezza minima
·  1,20 altezza massima 
 
Pedana
·  2 metri larghezza minima 
·  2 metri lunghezza minima
 
 
 
Splash Dog misure minime
 
Piscina
·  9 metri in lunghezza
·  3 metri in larghezza
·  1 metro altezza minima
 
Pedana
·  2 metri  larghezza minima oltre lo spazio per la Rampa di uscita
·  Lunghezza minima 5 metri
·  Il corridoio di tuffo è diviso da quello della Rampa di uscita
 

 A.  Abbigliamento consentito nelle competizioni Nazionali
 
Abbigliamento Conduttore:
Muta corta o lunga
Muta stagna
Mutino Sportivo
Scafandro
Maglietta e pantalone lungo o corto
Canotta e pantalone lungo o corto
 
N.B nelle competizioni sportive non è possibile gareggiare in costume.
 
Abbigliamento Cane:
Pettorina galleggiante (tartaruga)
Pettorina galleggiante leggera
Pettorina semplice

N.B. nelle competizioni sportive è vietato l'utilizzo del collare.


c) Freestyle
 E' un percorso in acqua costituito da un numero di Ostacoli e Virate che il binomio deve superare senza commettere errori e nel minor tempo possibile. 
La scelta del percorso è lasciata completamente all’immaginazione del giudice.
Il giudice sceglie il percorso, la distanza degli ostacoli e il tempo massimo del percorso anche in base alle dimensioni della piscina che ospita l’evento
La tipologia di ostacoli e la loro posizione determina il grado di difficoltà del percorso.
Il binomio deve completare il percorso non superando il tempo massimo stabilito dal giudice. 
Il binomio che commette un errore durante lo svolgimento di un esercizio deve ripetere quest'ultimo fino all'esecuzione corretta prima di poter passare all'esercizio successivo, pena l’eliminazione. Ad ogni errore commesso viene assegnata una penalità e al raggiungimento di 4 penalità il binomio viene eliminato.
 
1) Categorie
Sono previste due categorie di lavoro:
SM cani fino a 43 cm al garrese
Large da 43,1 cm al garrese in poi.
 
2) Assegnazione di categoria
Il Giudice deve misurare i cani che sono al debutto nelle discipline Sportive Acquatiche.
Il Giudice può richiedere di misurare un cane in qualsiasi momento prima della gara.
Nel caso in cui ci siano 2 misurazioni contrastanti (2 giudici diversi), che influiscono sull'appartenenza del binomio ad una categoria è necessaria una terza misurazione da parte di un terzo giudice.
Il binomio,dopo la corretta misurazione, deve ripartire dalla classe 1 della nuova e corretta categoria di appartenenza, nel caso in cui sia stata assegnata finora una categoria erronea a quella di reale appartenza.
 
3) Preparazione Gara
Gli Ostacoli, le Boe e i Segnalatori devono essere a norma di regolamento sia per la forma che per il colore.
Il Giudice prima di ogni prova deve verificare la misura della piscina, la conformità 
 
Preparazione Gara
Gli Ostacoli, le Boe e i Segnalatori devono essere a norma di regolamento sia per la forma che per il colore.
Il Giudice prima di ogni prova deve verificare la misura della piscina, la conformità degli ostacoli, boe e segnalatori, che non devono essere mobili durante lo svolgimento della prova, inoltre deve valutare che le condizioni di sicurezza siano ottimali per il binomio, nello specifico deve valutare la posizione e la stabilità della rampa di entrata e uscita e le condizioni biochimiche dell'acqua. 
L'associazione che ospita l'evento deve mettere in condizione il giudice di valutare la conformità generale.
L’associazione che ospita l’evento deve essere affiliata CSEN e tutti i partecipanti devono essere tesserati CSEN.
 
 

 
 
 
4) Svolgimento della prova
a.E' permesso un ingresso in acqua ad ogni classe, senza cane, prima di ogni singola prova per studiare il percorso (ricognizione) per un tempo stabilito dal giudice.
b. Il percorso è lasciato completamente all’immaginazione del giudice.
c. Il Giudice sceglie il percorso ed il tempo massimo in base alle dimensioni della piscina che ospita l’evento.
d. Gli ostacoli di inizio e fine percorso devono essere segnalati dalla presenza di bandierine 
e. Il guinzaglio e il collare devono essere tolti mentre è obbligatorio l’utilizzo della pettorina, pettorina leggera o pettorina galleggiante.
f.  Il conduttore durante la prova non deve avere nulla in mano, tranne nella classe debuttanti.
g. Il conduttore indica il percorso al cane camminando in acqua e senza nuotare.
h. Il conduttore deve obbligatoriamente chiedere l'assenso del giudice per scendere in acqua.
i.  Il conduttore deve posizionare il cane in partenza, se preferisce può essere aiutato dall'Operatore Sport Acquatici (OSA), può posizionarsi  in qualsiasi punto del percorso rispettando le regole della classe di appartenenza.

j.  Il conduttore deve guardare il giudice ed aspettare il fischio per l'assenso alla partenza, da quel momento ha 30 secondi per iniziare.
k.  Il cronometro è azionato quando il cane supera con la testa la linea del primo ostacolo.
l.  Il conduttore guida il suo cane per eseguire correttamente il percorso, senza mai toccare né Il cane né gli ostacoli. 
m. Il conduttore guida il cane seguendo un percorso laterale rispetto agli ostacoli, non può né attraversarli né passarci sotto. 
n.  Il cronometro viene arrestato, decretando la fine della prova, quando il cane con la testa supera la linea dell’ultimo ostacolo.
 
 
5) Ostacoli ed esecuzione
 
Porta 
 
Composta da due boe (rosse) di forma rotonda, distanti l'una dall'altra 80 cm. Da regolamento l'ostacolo porta non è possibile realizzarlo unendo tra loro le basi delle boe.

Esecuzione corretta
Il conduttore guida il cane seguendo un percorso laterale rispetto agli ostacoli, non può né attraversarli né passarci sotto. 
l cane deve attraversare completamente la porta, ogni volta che il cane scarta la linea della porta o si ferma prima senza attraversarla interamente è considerata 1 penalità






Porta Multipla
 
Si compone di un minimo di tre boe ad un massimo di quattro boe, di cui 2 rosse fisse esterne e una o due gialle di collegamento. Le boe sono poste ad una distanza fissa di 80 cm.
Il giudice può prevedere all'interno dell'ostacolo un numero variabile di esercizi che il binomio deve affrontare nella sequenza corretta.
 
Esecuzione corretta
Il conduttore guida il cane seguendo un percorso laterale rispetto agli ostacoli, non può né attraversarli né passarci sotto. 
Il cane deve attraversare completamente la porta, ogni volta che il cane scarta la linea della porta o si ferma prima senza attraversarla interamente è considerata 1 penalità





Tunnel 
 
Composto da una struttura ad arco completamente chiusa lateralmente, di qualsiasi colore ma non trasparente. L'ostacolo deve avere una lunghezza minima di 1mt ad una massima di 1,30 mt ed un'altezza (parte apicale dell'ostacolo/specchio d'acqua) minima di 50cm ad una massima di 60cm. 
 
Esecuzione corretta
Il conduttore guida il cane seguendo un percorso laterale rispetto agli ostacoli, non può né attraversarli né passarci sotto. 
Il cane deve attraversare completamente il tunnel, ogni volta che il cane scarta la linea del tunnel, si ferma prima senza attraversarla o entra per poi cambiare direzione è considerata 1 penalità


Slalom 
 
Composto da 4 o 6 paletti a discrezione del giudice uniti tra loro alla base. I paletti devono avere un diametro di 30/40 mm, devono fuoriuscire dall’acqua di 60 cm, la distanza tra i paletti deve essere di 60 cm.
 
Esecuzione corretta
Il conduttore guida il cane seguendo un percorso laterale rispetto agli ostacoli, non può né attraversarli né passarci sotto. 
L'ingresso da parte del cane avviene sempre da sinistra, se il cane esce dai paletti prima della fine dell'ostacolo il conduttore può far rientrare il cane dal punto esatto di uscita o ricominciare dall'inizio, è considerata 1 penalità



Boa Gialla Grande 

Boa forata di colore giallo.
 
Esecuzione corretta
Il binomio o il cane (in base alla classe di appartenenza) devono eseguire un giro di 180° intorno alla boa gialla in base al percorso deciso dal giudice.




Classe debuttanti il binomio deve fare un giro di 180° intorno alla boa in senso orario 
Classe 1 il conduttore si ferma davanti alla boa facendo eseguire un giro 180°solo al cane in senso orario
Classe 2 il conduttore si ferma vicino al segnalatore posto a un metro dalla boa inviando il cane ad eseguire un giro 180° in senso orario.  Il comando di invio gestualeè consentito solo prima della linea di segnalazione, in caso contrario è considerata  1 penalità.
Classe 3 il conduttore si ferma vicino al segnalatore posto a un  metro e mezzo dalla boa inviando il cane ad eseguire un giro 180°"orario" o "antiorario" a discrezione del giudice. Il comando di invio gestualeè consentito solo prima della linea di segnalazione, in caso contrario è considerata  1 penalità.

Ogni volta che il cane non effettua un giro  180° intorno alla boa è considerata 1 penalità


Boa Grande Doppia
 
Boe forate di colore giallo, distanti una dall'altra di 80 cm
 
Esecuzione corretta
Il binomio o il cane (in base alla classe di appartenenza) devono eseguire un giro di 180° intorno alla boa gialla in base al percorso deciso dal giudice. L'ostacolo può essere affrontato solo frontalmente.

 



Classe 2 il conduttore si ferma davanti alla boa inviando il cane ad eseguire un giro 180° in senso orario.
Classe 3 il conduttore si ferma vicino al segnalatore posto a un metro e mezzo dalla boa inviando il cane ad eseguire un giro 180°"orario" o "antiorario" in base alla scelta del giudice. Il comando di invio gestualeè consentito solo prima della linea di segnalazione, in caso contrario è considerata  1 penalità.

Ogni volta che il cane non effettua un giro  180° intorno alla boa è considerata 1 penalità

Gomma 
Composta da un arco in gomma, altezza da 45 a 55 cm.
 
Esecuzione corretta
Il cane deve attraversare completamente la gomma.
l cane deve attraversare completamente la gomma, ogni volta che il cane scarta la linea della gomma o si ferma prima senza attraversarla interamente è considerata 1 penalità

 6) Virate
 
Giro 180° 
Indicata da una Boa bianca piccola con indicazione 180°
il binomio deve eseguire un giro su se stesso in senso orario di 180°    

Esecuzione corretta
Il binomio deve fermarsi davanti o lateralmente alla boa, in base all'indicazione del giudice, ed eseguire sul posto un giro di 180°
Se il binomio non esegue correttamente il giro è considerata 1 penalità.
 
 
Giro 360 °
Indicata da una Boa bianca piccola con indicazione 360°
Il binomio deve eseguire un giro su se stesso in senso orario di 360°          
 
Esecuzione corretta
Il binomio deve fermarsi davanti o lateralmente alla boa, in base all'indicazione del giudice, ed eseguire sul posto un giro di 360°
Se il binomio non esegue correttamente il giro  è considerata 1 penalità.
 

Twist 
Indicata da una Boa bianca piccola con indicazione Twist
Il cane deve eseguire un giro su se stesso in senso antiorario in conduzione sinistra, in senso orario in conduzione destra. 
Il verso del twist è indicato dal giudice.                                                                  
 
Esecuzione corretta
Il binomio deve fermarsi davanti o lateralmente alla boa, in base all'indicazione del giudice, ed eseguire sul posto il giro twist.
Se il binomio non esegue correttamente il giro è considerata 1 penalità.
 
 

Shark 
Indicata da una Boa bianca piccola con indicazione Shark .                       
Il cane deve eseguire un giro intorno al conduttore in senso orario in conduzione sinistra e antiorario in conduzione destra.
Il verso Shark è indicato dal giudice.
 
Esecuzione corretta
Il binomio deve fermarsi davanti o lateralmente alla boa, in base all'indicazione del giudice, ed eseguire sul posto il giro Shark.
Ogni volta che il cane non esegue il giro è considerata 1 penalità.
 

 
Segnalatori 
 
Paletto con bandierina di colore diverso da quella di partenza e arrivo.


 
7) Classi 
 
Debuttanti
Il percorso si compone di ostacoli e virate con un numero minimo di 10 esercizi ad un massimo di 15. Obbligatorio nel percorso inserire almeno un Tubo e la Boa Gialla. Le virate sono tutte consentite in questa Classe. 
1.    Il conduttore deve obbligatoriamente chiedere l'assenso del giudice per entrare in acqua.
2.    Il conduttore deve posizionare il cane in partenza, se preferisce può essere aiutato dall'Operatore Sport Acquatici (OSA), può posizionarsi in qualsiasi punto del percorso rispettando le regole della classe di appartenenza.

3.    Il conduttore deve guardare il giudice ed aspettare il fischio per l'assenso alla partenza, da quel momento ha 30 secondi per iniziare.
4.    il cronometro è azionato quando il cane con la testa supera la linea del primo ostacolo.
5.    Il cronometro viene fermato quando alla fine del percorso il cane supera con la testa la linea dell’ultimo ostacolo.
6.    Il conduttore, durante il percorso, può avere un oggetto galleggiante in mano ma non può lanciare l'oggetto al cane per premiarlo fino al superamento dell’ultimo ostacolo.
7.    Nell'esercizio Boa Gialla Grande il binomio deve fare un giro di 180° intorno alla boa in senso orario .
8.    Il binomio è promosso in classe 1 quando riceve un eccellente netto o eccellente senza podio.
 
Classe 1
Il percorso si compone  di ostacoli e virate con un numero minimo di 12 esercizi ad un massimo di 15. E’ obbligatorio nel percorso inserire almeno un Tubo, lo Slalom e la Boa Gialla. Le virate sono tutte consentite in questa Classe. 
1.    Il conduttore deve obbligatoriamente chiedere l'assenso del giudice per entrare in acqua.
2.    Il conduttore deve posizionare il cane in partenza, se preferisce può essere aiutato dall'Operatore Sport Acquatici (OSA), può posizionarsi in qualsiasi punto del percorso rispettando le regole della classe di appartenenza.

3.    Il conduttore deve guardare il giudice ed aspettare il fischio per l'assenso alla partenza, da quel momento ha 30 secondi per iniziare.
4.    Il cronometro è azionato quando il cane con la testa supera la linea del  primo ostacolo.
5.    Il cronometro viene fermato quando alla fine del percorso il cane supera con la testa la linea dell’ultimo ostacolo.
6.    Il conduttore durante il percorso non può avere nulla in mano. 
7.    Nell'esercizio Boa Gialla Grande il conduttore si ferma davanti alla boa facendo eseguire un giro 180°solo al cane in senso orario
8.   Il binomio è promosso in classe 2 quando riceve 2 eccellente netto con podio.

Classe 2
Il percorso si compone  di ostacoli e virate con un numero minimo di 12 esercizi ad un massimo di 18, è obbligatorio nel percorso inserire almeno un tubo, lo Slalom e la Boa Gialla. Le virate sono tutte consentite in questa Classe. 
1.    Il conduttore deve obbligatoriamente chiedere l'assenso del giudice per entrare in acqua.
2.    Il conduttore deve posizionare il cane in partenza, se preferisce può essere aiutato dall'Operatore Sport Acquatici (OSA), può posizionarsi in qualsiasi punto del percorso rispettando le regole della classe di appartenenza.

3.    Il conduttore deve guardare il giudice ed aspettare il fischio per l'assenso alla partenza, da quel momento ha 30 secondi per iniziare.
4.    Il cronometro è azionato quando il cane con la testa supera la linea del primo ostacolo.
5.    Il cronometro viene fermato quando alla fine del percorso il cane supera con la testa la linea dell’ultimo ostacolo.
6.    Il conduttore durante il percorso non può avere nulla in mano.
7.    Nell'esercizio Boa Gialla Grande il conduttore si ferma vicino al segnalatore posto a un metro dalla boa inviando il cane ad eseguire un giro 180° in senso orario. Il comando di invio gestualeè consentito solo prima della linea di segnalazione, in caso contrario è considerata  1 penalità.
8.    Nell'esercizio boa Grande Doppia il conduttore si ferma davanti alla boa inviando il cane ad eseguire un giro 180° in senso orario.
9.    Il binomio è promosso in classe 3 quando riceve tre eccellente netto con podio.

Classe 3
Il percorso si compone  di ostacoli e virate con un numero minimo di 12 esercizi ad un massimo di 18, è obbligatorio nel percorso inserire almeno un tubo, lo Slalom e la Boa Gialla. Le virate sono tutte consentite in questa Classe. 
1.    Il Conduttore deve obbligatoriamente chiedere l'assenso del giudice per entrare in acqua.
2.    Il conduttore deve posizionare il cane in partenza, se preferisce può essere aiutato dall'Operatore Sport Acquatici (OSA), può posizionarsi in qualsiasi punto del percorso rispettando le regole della classe di appartenenza.

3.    Il conduttore deve guardare il giudice ed aspettare il fischio per l'assenso alla partenza, da quel momento ha 30 secondi per iniziare.
4.    Il cronometro è azionato quando il cane con la testa supera la linea del primo ostacolo.
5.    Il cronometro viene fermato quando alla fine del percorso il cane supera con la testa la linea dell’ultimo ostacolo.
6.    Il conduttore durante il percorso non può avere nulla in mano.
7.    Nell'esercizio Boa Gialla Grande il conduttore si ferma vicino al segnalatore posto a un  metro e mezzo dalla boa inviando il cane ad eseguire un giro 180°"orario" o "antiorario" in base alla scelta del giudice. Il comando di invio gestualeè consentito solo prima della linea di segnalazione, in caso contrario è considerata  1 penalità.
8.    Nell’esercizio Boa Grande Doppia il conduttore si ferma vicino al segnalatore posto a un  metro e mezzo dalle boe inviando il cane ad eseguire un giro 180°"orario" o "antiorario" a discrezione  del giudice. Il comando di invio gestualeè consentito solo prima della linea di segnalazione, in caso contrario è considerata  1 penalità.
9.    I binomi di classe tre partecipano al titolo annuale di Campione Italiano



8) Giudizi
Il giudizio del giudice è inappellabile.
 
 
9) Penalità
 
1.    Ogni volta che il conduttore tocca il cane volontariamente
2.    Ogni volta che il conduttore tocca un ostacolo volontariamente
3.    Ogni volta che il cane rifiuta o scarta un ostacolo 
4.    Ogni volta che il cane tocca volontariamente con il muso o con la zampa un ostacolo 
5.    Ogni volta che il cane tocca con le zampe il conduttore volontariamente
6.    Ogni volta che il binomio non esegue "Esecuzione corretta" dell'esercizio
 
10) Eliminazioni
 
1.    Se il conduttore mostra brutalità anche solo verbale nei confronti del cane
2.    Se il conduttore svolge qualsiasi tipo di scorrettezza durante lo svolgimento del percorso o nei confronti del giudice
3.    Se il cane morde un ostacolo o una boa 
4.    Se il binomio esegue un ostacolo o virata non seguendo l'ordine corretto 
5.    Se il binomio esegue un ostacolo o virata al contrario
6.    Se il conduttore altera un ostacolo anche involontariamente, tanto da non poter essere affrontato correttamente
7.    Se il conduttore esegue un ostacolo lui stesso 
8.    Se il cane tocca con il muso o zampe il bordo piscina
9.    Se il cane indossa un collare 
10.  Se il conduttore svolge il percorso con un oggetto (tranne nella classe debuttanti) o boccone in mano 
11.   Se il conduttore avvia la partenza senza aspettare il fischio del giudice.
12.   Se il binomio durante i percorso riceve quattro penalità
13.   Se il binomio supera il tempo massimo del percorso stabilito dal giudice 
14.   Se il cane prima di finire il percorso si dirige verso la Rampa di uscita e la tocca anche solo con una zampa.
15.   Se il conduttore supera i 30 secondi per la partenza dopo il fischio del giudice.
16.   Se il cane morde l’oggetto galleggiante nelle mani del conduttore 
17.   Se il conduttore perde l'oggetto dalle mani e quest'ultimo viene toccato dal cane.
18.   Se il conduttore ferma o mantiene il cane con qualsiasi parte del corpo.
19.   Se cane esce lateralmente alla rampa.
20.   Se il cane morde il conduttore.
 
 
Casi non previsti:qualsiasi caso non descritto nel seguente regolamento è risolto dal giudice di gara.
 
In qualsiasi momento il giudice può fermare lo svolgimento del percorso per motivi di sicurezza, autorizzando  l’OSA ad intervenire.
 
 
 
11) Qualifica
 
Eccellente netto    nessuna penalità
Eccellente             1 penalità
Molto buono          2 penalità
Buono                   3 penalità
 
 
12) Risultati
 
La classifica è formulata prendendo in considerazione i binomi che hanno ottenuto il numero di penalità più basso, in caso di un numero uguale di penalità si posizionerà prima in classifica il binomio con il miglior tempo. 
 

 
Nome            Tempo Penalità Clas.
Cesare 2,30 0 1
Bobby 2,35 0 2
Pluto 2,30 1 3
Marley 2,10 2 4
Pongo 2,35 2 5



Speed Water
D) Speed Water
E' un percorso in acqua costituito da un numero di Ostacoli e Virateche il binomio deve superare senza commettere errori e nel minor tempo possibile, terminato il percorso il cane deve recuperare un oggetto posto da un Operatore Sport Acquatici (OSA) alla fine del percorso o consegnato dal conduttore(valido solo per la classe debuttanti) e riportarlo verso la rampa fino al superamento del Bordo Linea.
Il giudice sceglie il percorso da affrontare, la distanza degli ostacoli, il Bordo Linea e La Zona Riporto (bandierina) in autonomia , tenendo in considerazione le dimensioni della piscina che ospita l’evento.
La tipologia di ostacoli o virate, il numero di oggetti e la loro posizione cambia in base alla classe. Il binomio deve completare il percorso non superando il tempo massimo stabilito dal giudice. 
Il binomio deve affrontare correttamente il percorso, per ogni ostacolo superato in maniera corretta al binomio viene assegnato 1 punto, in caso di errore o rifiuto deve ripeterlo fino alla corretta esecuzione per poter proseguire, ma in quel caso non avrà il punto. 
Completato il percorso il binomio deve dirigersi verso la Zona di Riporto, dove il conduttore non oltrepassando la linea di inizio zona di riporto (tranne in classe debuttanti) invia il cane a recuperare l’oggetto per poi riportarlo verso la Rampa fino al superamento del Bordo Linea di uscita. L'oggetto di riporto è consegnato dallo stesso conduttore in classe debuttanti e posto in acqua dall'OSA per tutte le altre classi.
Il recupero e il riporto corretto dell’oggetto determinano l’assegnazione di 5 punti Riporto. Il punteggio del Riporto (5 punti) può essere ridotto se il cane perde totalmente l'oggetto di bocca, in questo caso il binomio perde 1 punto ogni volta fino ad esaurimento del Punteggio Riporto. Nel caso in cui il cane non esegue il riporto o non prende l'oggetto ed è stato superato il tempo massimo, il binomio è eliminato. 
Per la formulazione del punteggio totale del binomio sono presi in considerazione sia i punti ottenuti per il superamento corretto degli ostacoli, sia quelli ottenuti per il riporto dell’oggetto, in caso di parità si prende in considerazione il tempo.
Gli oggetti che si possono utilizzare in questo sport sono:
·      palline galleggianti (tipo tennis) senza cordino
·      riportello galleggiante senza cordino


Il giudice valuterà prima della prova la conformità dell'oggetto.




1)Categorie
 
Sono previste due categorie di lavoro: 
SM: cani fino a 43 cm al garrese

Large:  cani da 43,1 cm al garrese in poi.
 
2) Assegnazione di categoria
 
Il Giudice deve eseguire la misurazione dei cani che sono al debuttonelle discipline Sportive Acquatiche. 
 
3) Preparazione Gara
 
Gli Ostacoli, le Boe e i Segnalatori devono essere a norma di regolamento sia per la forma che per il colore.
Il Giudice prima di ogni prova deve verificare la misura della piscina, la conformità degli ostacoli, boe e segnalatori, che non devono essere mobili durante lo svolgimento della prova, inoltre deve valutare che le condizioni di sicurezza siano ottimali per il binomio, nello specifico deve valutare la posizione e la stabilità della rampa di entrata e uscita e le condizioni biochimiche dell'acqua. 
L'associazione che ospita l'evento deve mettere in condizione il giudice di valutare la conformità generale.
L’associazione che ospita l’evento deve essere affiliata CSEN e tutti i partecipanti devono essere tesserati CSEN.


 
4)Svolgimento della prova
a. E' permesso un ingresso in acqua ad ogni classe, senza cane, prima di ogni singola prova per studiare il percorso (ricognizione) per un tempo stabilito dal giudice.
b. Il percorso è lasciato completamente all’immaginazione del giudice, 
c. Il Giudice sceglie il percorso ed il tempo massimo in base alle dimensioni della piscina che ospita l’evento.
d. Gli oggetti in acqua sono collocati dall'Osa secondo indicazione del giudice che decide dove (zona di riporto) e quando posizionarli tramite fischio e braccio alzato
e. Gli ostacoli di inizio e fine percorso devono essere segnalati dalla presenza di bandierine 
f.  Il guinzaglio e il collare devono essere tolti mentre è obbligatorio l’utilizzo della pettorina, pettorina leggera o imbrago galleggiante.
g. Il conduttore durante la prova non deve avere nulla in mano, tranne nella classe debuttanti.
h. Il conduttore indica il percorso al cane camminando in acqua e senza nuotare.
i.  Il conduttore deve obbligatoriamente chiedere l'assenso del giudice per scendere in acqua.
j.  Il conduttore deve posizionare il cane in partenza, se preferisce può essere aiutato dall'Operatore Sport Acquatici (OSA), può posizionarsi in qualsiasi punto del percorso rispettando le regole della classe di appartenenza.

k. Il conduttore deve guardare il giudice ed aspettare il fischio per l'assenso alla partenza, da quel momento ha 30 secondi per iniziare.
l.  Il cronometro è azionato quando il cane supera con la testa il primo ostacolo.
m.Il conduttore guida il suo cane per eseguire correttamente il percorso, senza mai toccare né il cane né gli ostacoli. 
n. Il conduttore guida il cane seguendo un percorso laterale rispetto agli ostacoli, non può né attraversarli né passarci sotto. 
o. Il cronometro viene arrestato, decretando la fine della prova, quando il cane supera con la testa il bordo linea.
p. L’oggetto usato per il riporto dev’essere galleggiante ed è posizionato in acqua dall'OSA. Nella Classe Debuttanti invece, l’oggetto è nelle mani del conduttore, che deve entrare nella Zona di Riporto e consegnarlo al cane che deve portarlo fino alla Rampa di uscita.
 

5)Ostacoli ed esecuzione
 
Porta 
Composta da due boe (rosse) di forma rotonda, distanti l'una dall'altra 80 cm. Da regolamento l'ostacolo porta non è possibile realizzarlo unendo tra loro le basi delle boe.
 
Esecuzione corretta
Il conduttore guida il cane seguendo un percorso laterale rispetto agli ostacoli, non può né attraversarli né passarci sotto. 
Il cane deve attraversare completamente la porta, ogni volta che il cane scarta la linea della porta o si ferma prima senza attraversarla interamente non è assegnato punto all’ostacolo




Porta Multipla
 
Si compone di un minimo di tre boe ad un massimo di quattro boe, di cui 2 rosse fisse esterne e una o due gialle di collegamento. Le boe sono poste ad una distanza fissa di 80 cm.
Il giudice può prevedere all'interno dell'ostacolo un numero variabile di esercizi che il binomio deve affrontare nella sequenza corretta.
 
Esecuzione corretta
Il conduttore guida il cane seguendo un percorso laterale rispetto agli ostacoli, non può né attraversarli né passarci sotto. 
Il cane deve attraversare completamente la porta, ogni volta che il cane scarta la linea della porta o si ferma prima senza attraversarla interamente non è assegnato punto all’ostacolo




Tunnel 
 
Composto da una struttura ad arco completamente chiusa lateralmente, di qualsiasi colore ma non trasparente. L'ostacolo deve avere una lunghezza minima di 1mt ad una massima di 1,30 mt ed un'altezza (parte apicale dell'ostacolo/specchio d'acqua) minima di 50cm ad una massima di 60cm. 
 
Esecuzione corretta
Il conduttore guida il cane seguendo un percorso laterale rispetto agli ostacoli, non può né attraversarli né passarci sotto. 
Il cane deve attraversare completamente il tunnel, ogni volta che il cane scarta la linea del tunnel, si ferma prima senza attraversarla o entra per poi cambiare direzione non è assegnato punto all’ostacolo
 
 
Slalom 
 
Composto da 4 o 6 paletti a discrezione del giudice uniti tra loro alla base. I paletti devono avere un diametro di 30/40 mm, devono fuoriuscire dall’acqua di 60 cm, la distanza tra i paletti deve essere di 60 cm.
 
Esecuzione corretta
Il conduttore guida il cane seguendo un percorso laterale rispetto agli ostacoli, non può né attraversarli né passarci sotto. 
L'ingresso da parte del cane avviene sempre da sinistra, se il cane esce dai paletti prima della fine dell'ostacolo il conduttore può far rientrare il cane dal punto esatto di uscita o ricominciare dall'inizio non è assegnato punto all’ostacolo
 

Boa Gialla Grande 
 
Boa forata di colore giallo
 
Esecuzione corretta
Il binomio o il cane (in base alla classe di appartenenza) devono eseguire un giro di 180° intorno alla boa gialla in base al percorso deciso dal giudice.



Classe debuttanti il binomio deve fare un giro di 180° intorno alla boa in senso orario,  in caso contrario non è assegnato il punto per l’ostacolo
Classe 1 il conduttore si ferma davanti alla boa facendo eseguire un giro 180°solo al cane in senso orario, in caso contrario non è assegnato il punto per l’ostacolo
Classe 2 il conduttore si ferma vicino al segnalatore posto a un metro dalla boa inviando il cane ad eseguire un giro 180° in senso orario. Il comando di invio gestualeè consentito solo prima della linea di segnalazione, in caso contrario non è assegnato il punto per l’ostacolo
Classe 3 il conduttore si ferma vicino al segnalatore posto a un metro e mezzo dalla boa inviando il cane ad eseguire un giro 180°"orario" o "antiorario" in base alla scelta del giudice. Il comando di invio gestuale è consentito solo prima della linea di segnalazione, in caso contrario non è assegnato il punto per l’ostacolo
 
Ogni volta che il cane non effettua un giro  180° intorno alla boa non è assegnato il punto per l’ostacolo.
 
 
 
Boa Grande Doppia
 
Boe forate di colore giallo, distanti una dall'altra di 80 cm
 
Esecuzione corretta
Il binomio o il cane (in base alla classe di appartenenza) devono eseguire un giro di 180° intorno alle boe gialle in base al percorso deciso dal giudice. L'ostacolo può essere affrontato solo frontalmente.



Classe 2 il conduttore si ferma davanti alle boe boa inviando il cane ad eseguire un giro 180° in senso orario.
Classe 3 il conduttore si ferma vicino al segnalatore posto a un metro e mezzo dalle boe inviando il cane ad eseguire un giro 180°"orario" o "antiorario" in base alla scelta del giudice. Il comando di invio gestualeè consentito solo prima della linea di segnalazione, in caso contrario non è assegnato il punto dell’ostacolo
 
Ogni volta che il cane non effettua un giro  180° intorno alla boa non è assegnato il punto per l’ostacolo.
 
Gomma 
Composta da un arco in gomma, altezza da 45 a 55 cm.
 
Esecuzione corretta
Il cane deve attraversare completamente la gomma.
l cane deve attraversare completamente la gomma, ogni volta che il cane scarta la linea della gomma o si ferma prima senza attraversarla interamente è considerata 1 penalità



 
 
 6) Virate
 
Giro 180° 
Indicata da una Boa bianca piccola con indicazione 180°
il binomio deve eseguire un giro su se stesso in senso orario di 180°     

Esecuzione corretta
Il binomio deve fermarsi davanti o lateralmente alla boa, in base all'indicazione del giudice, ed eseguire sul posto un giro di 180°
Se il binomio non esegue correttamente il giro è considerata 1 penalità.
 
 
Giro 360 °
Indicata da una Boa bianca piccola con indicazione 360°
Il binomio deve eseguire un giro su se stesso in senso orario di 360°            
 
Esecuzione corretta
Il binomio deve fermarsi davanti o lateralmente alla boa, in base all'indicazione del giudice, ed eseguire sul posto un giro di 360°
Se il binomio non esegue correttamente il giro  è considerata 1 penalità.
 

Twist 
Indicata da una Boa bianca piccola con indicazione Twist
Il cane deve eseguire un giro su se stesso in senso antiorario in conduzione sinistra, in senso orario in conduzione destra. 
Il verso del twist è indicato dal giudice.                                                                     
 
Esecuzione corretta
Il binomio deve fermarsi davanti o lateralmente alla boa, in base all'indicazione del giudice, ed eseguire sul posto il giro twist.
Se il binomio non esegue correttamente il giro è considerata 1 penalità.
 
 

Shark 
Indicata da una Boa bianca piccola con indicazione Shark .                       
Il cane deve eseguire un giro intorno al conduttore in senso orario in conduzione sinistra e antiorario in conduzione destra.
Il verso Shark è indicato dal giudice.
 
Esecuzione corretta
Il binomio deve fermarsi davanti o lateralmente alla boa, in base all'indicazione del giudice, ed eseguire sul posto il giro Shark.
Ogni volta che il cane non esegue il giro è considerata 1 penalità.
 

 
Segnalatori 
 
Paletto con bandierina di colore diverso da quella di partenza e arrivo.

 
 
7)Classi
Debuttanti
Il percorso si compone di ostacoli e virate con un numero minimo di 10 esercizi ad un massimo di 15. obbligatorio nel percorso inserire almeno un Tubo e la Boa Gialla. Le virate sono tutte consentite in questa Classe. 
1.  Il conduttore deve obbligatoriamente chiedere l'assenso del giudice per entrare in acqua.
2.  Il conduttore deve posizionare il cane in partenza, se preferisce può essere aiutato dall'Operatore Sport Acquatici (OSA), può posizionarsi in qualsiasi punto del percorso rispettando le regole della classe di appartenenza.

3.  Il conduttore deve guardare il giudice ed aspettare il fischio per l'assenso alla partenza, da quel momento ha 30 secondi per iniziare.
4.  Il cronometro è azionato quando il cane con la testa supera la linea del primo ostacolo.
5.  Il cronometro viene fermato quando alla fine del riporto il cane supera con la testa il Bordo Linea.
6.  Il conduttore, durante il percorso, può avere un oggetto galleggiante in mano ma non può consegnare l'oggetto al cane fino alla fine del percorso e nella zona di riporto
7.  Nell'esercizio Boa Gialla Grande il binomio deve fare un giro  di 180° intorno alla boa in senso orario .
8.  Nel caso in cui il cane, durante il riporto, lascia l’oggetto il conduttore può incitare il cane a riprenderlo, senza toccare né il cane né l’oggetto.
Il cronometro è fermato quando il cane ha superato con la testa il Bordo Linea.
9.  Il punteggio di ciascuna prova è calcolato sommando il numero di ostacoli correttamente eseguiti che corrisponde ad 1 punto ciascuno e i 5 punti per esecuzione corretta del Riporto. 
10. Non c'è punteggio per gli ostacoli non affrontati correttamente.
11. tutte le volte che il cane lascia l'oggetto mentre esegue il riporto viene sottratto 1 punto dal punteggio massimo del Riporto (5 punti).
12. Il binomio è promosso in Classe 1 quando riceve  un eccellente netto o eccellente senza podio

Classe 1

Il percorso si compone  di ostacoli e virate con un numero minimo di 12 esercizi ad un massimo di 15. E’ obbligatorio nel percorso inserire almeno un Tubo, lo Slalom e la Boa Gialla. Le virate sono tutte consentite in questa Classe. 
1.  il Conduttore deve obbligatoriamente chiedere l'assenso del giudice per entrare in acqua.
2.  Il conduttore deve posizionare il cane in partenza, se preferisce può essere aiutato dall'Operatore Sport Acquatici (OSA), può posizionarsi in qualsiasi punto del percorso rispettando le regole della classe di appartenenza.

3.  Il conduttore deve guardare il giudice ed aspettare il fischio per l'assenso alla partenza, da quel momento ha 30 secondi per iniziare.
4.  Il cronometro è azionato quando il cane con la testa supera la linea del  primo ostacolo.
5.  Il cronometro è fermato quando alla fine del percorso ed eseguito il riporto, il cane supera con la testa il Bordo Linea.
6.  Il conduttore durante il percorso non può avere nulla in mano.
7.  L’ oggetto in acqua è collocato dall'Osa secondo indicazione del giudice che decide dove (zona di riporto) e quando posizionarlo tramite fischio e braccio alzato
8.  Il binomio deve eseguire il percorso in acqua e solo al termine di questo deve dirigersi verso la Zona di Riporto. 
9.  Il conduttore si arresta sulla linea della zona di riporto inviando il cane a recuperare l'oggetto, se invade con una parte del corpo la Linea della Zona di Riporto è considerato riporto nullo (0 Punti)
10. Nel caso in cui il cane, durante il riporto, lascia l’oggetto il conduttore può incitare il cane a riprenderlo, senza toccare né il cane né l’oggetto.

11.  Il punteggio di ciascuna prova è calcolato sommando il numero di ostacoli correttamente eseguiti che corrisponde ad 1 punto ciascuno e i 5 punti per esecuzione corretta del Riporto. 
12.  Non c'è punteggio per gli ostacoli non affrontati correttamente, tutte le volte che il cane lascia l'oggetto mentre esegue il riporto viene sottratto 1 punto dal punteggio massimo del Riporto (5 punti).
13.  Nell'esercizio Boa Gialla Grande il conduttore si ferma davanti alla boa facendo eseguire un giro 180° solo al cane in senso orario
14.  Il Binomio è promosso in Classe 2 quando riceve due eccellente netto con podio.

Classe 2
Il percorso si compone  di ostacoli e virate con un numero minimo di 12 esercizi ad un massimo di 18.
I 2 oggetti in acqua usati per il riporto devono essere galleggianti, sotto direttiva del giudice vengono posizionati dall'OSA con una distanza minima di 1,5 metri .
E’ obbligatorio nel percorso inserire almeno un tubo, lo Slalom e la Boa Gialla. Le virate sono tutte consentite in questa Classe. 
1.  Il conduttore deve obbligatoriamente chiedere l'assenso del giudice per entrare in acqua.
2.  Il conduttore deve posizionare il cane in partenza, se preferisce può essere aiutato dall'Operatore Sport Acquatici (OSA), può posizionarsi in qualsiasi punto del percorso rispettando le regole della classe di appartenenza.

3.  Il conduttore deve guardare il giudice ed aspettare il fischio per l'assenso alla partenza, da quel momento ha 30 secondi per iniziare.
4.  Il cronometro è azionato quando il cane con la testa supera la linea del primo ostacolo.
5.  Il cronometro è fermato quando alla fine del percorso ed eseguito il riporto,  il cane supera con la testa il Bordo Linea.
6.  Il conduttore durante il percorso non può avere nulla in mano.
7.  Gli oggetti in acqua sono collocati dall'Osa secondo indicazione del giudice che decide dove (zona di riporto) e quando posizionarli tramite fischio e braccio alzato
8.  Il binomio deve eseguire il percorso in acqua e solo al termine di questo deve dirigersi verso la Zona di Riporto. 
9.  Il conduttore si arresta sulla linea della zona di riporto inviando il cane a recuperare l'oggetto, se invade con una parte del corpo la Linea della Zona di Riporto è considerato riporto nullo (0 Punti)
10. Se il cane recupera l'oggetto sbagliato non viene considerato il punteggio per il riporto
11.  Nel caso in cui il cane, durante il riporto, lascia l’oggetto il conduttore può incitare il cane a riprenderlo, senza toccare né il cane né l’oggetto.

12.  Il punteggio di ciascuna prova è calcolato sommando il numero di ostacoli correttamente eseguiti che corrisponde ad 1 punto ciascuno e i 5 punti per esecuzione corretta del Riporto. 
13.  Non c'è punteggio per gli ostacoli non affrontati correttamente, tutte le volte che il cane lascia l'oggetto mentre esegue il riporto viene sottratto 1 punto dal punteggio massimo del Riporto (5 punti).
14.  Nell'esercizio Boa Gialla Grande il conduttore si ferma vicino al segnalatore posto a un metro dalla boa inviando il cane ad eseguire un giro 180° in senso orario.  Il comando di invio gestualeè consentito solo prima della linea di segnalazione, in caso contrario non viene calcolato punteggio per l'ostacolo
15.  Nell'esercizio Boa Grande Doppia il conduttore si ferma davanti alla boa inviando il cane ad eseguire un giro 180°in senso orario.
16.  Il giudice decide prima dell'inizio della competizione quale dei due oggetti deve essere recuperato. Se il cane non dovesse prendere l'oggetto corretto non sono calcolati i punti Riporto.
17.  Il Binomio è promosso in Classe 3 quando riceve 3 eccellente netto con podio.
 
Classe 3
Il percorso si compone  di ostacoli e virate con un numero minimo di 12 esercizi ad un massimo di 18.
I 3 oggetti in acqua usati per il riporto devono essere galleggianti, sotto direttiva del giudice vengono posizionati dall'OSA con una distanza minima di 1,5 metri 
E’ obbligatorio nel percorso inserire almeno un tubo, lo Slalom e la Boa Gialla. Le virate sono tutte consentite in questa Classe. 
1.  Il conduttore deve obbligatoriamente chiedere l'assenso del giudice per entrare in acqua.
2.  Il conduttore deve posizionare il cane in partenza, se preferisce può essere aiutato dall'Operatore Sport Acquatici (OSA), può posizionarsi in qualsiasi punto del percorso rispettando le regole della classe di appartenenza.

3.  Il conduttore deve guardare il giudice ed aspettare il fischio per l'assenso alla partenza, da quel momento ha 30 secondi per iniziare.
4.  Il cronometro è azionato quando il cane con la testa supera la linea del primo ostacolo.
5.  Il cronometro è fermato quando alla fine del percorso ed eseguito il riporto,  il cane supera con la testa il Bordo Linea.
6.  Il conduttore durante il percorso non può avere nulla in mano.
7.  Gli oggetti in acqua sono collocati dall'OSA secondo indicazione del giudice che decide dove (zona di riporto) e quando posizionarli tramite fischio e braccio alzato
8.  Il binomio deve eseguire il percorso in acqua e solo al termine di questo deve dirigersi verso la Zona di Riporto. 
9.  Il conduttore si arresta sulla linea della zona di riporto inviando il cane a recuperare l'oggetto, se invade con una parte del corpo la Linea della Zona di Riporto è considerato riporto nullo (0 Punti)
10. Se il cane recupera l'oggetto sbagliato non viene considerato il punteggio per il riporto
11. Nel caso in cui il cane, durante il riporto, lascia l’oggetto il conduttore può incitare il cane a riprenderlo, senza toccare né il cane né l’oggetto.

12.  I tre ostacoli di uscita dovranno essere indicati dalle lettere A, B e C. Dovranno essere affrontati correttamente prima di dirigersi verso il Bordo Linea.
13.  Il punteggio di ciascuna prova è calcolato sommando il numero di ostacoli correttamente eseguiti che corrisponde ad 1 punto ciascuno e i 5 punti per esecuzione corretta del Riporto. 
14. Non c'è punteggio per gli ostacoli non affrontati correttamente, tutte le volte che il cane lascia l'oggetto mentre esegue il riporto viene sottratto 1 punto dal punteggio massimo del Riporto (5 punti).
15.  Nell'esercizio Boa Gialla Grande il conduttore si ferma vicino al segnalatore posto a un  metro e mezzo dalla boa inviando il cane ad eseguire un giro 180°"orario" o "antiorario" in base alla scelta del giudice. Il comando di invio gestuale è consentito solo prima della linea di segnalazione, in caso contrario non viene calcolato punteggio per l'ostacolo
16. Nell'esercizio Boa Grande Doppia il conduttore si ferma vicino al segnalatore posto a un metro e mezzo dalle boe inviando il cane ad eseguire un giro 180°"orario" o "antiorario" a discrezione  del giudice. Il comando di invio gestuale è consentito solo prima della linea di segnalazione, in caso contrario non viene calcolato punteggio per l'ostacolo
17. Il giudice decide prima dell'inizio della competizione quale dei tre oggetti deve essere recuperato. Se il cane non dovesse prendere l'oggetto corretto non sono calcolati i punti Riporto.
18. I binomi di classe tre partecipano al titolo annuale di Campione Italiano
 
9)Penalità 
 
1.    Ogni volta che il conduttore tocca il cane volontariamente
2.    Ogni volta che il conduttore tocca un ostacolo volontariamente
3.    Ogni volta che il cane rifiuta o scarta un ostacolo 
4.    Ogni volta che il cane tocca volontariamente con il muso o con la zampa un ostacolo 
5.    Ogni volta che il cane tocca con le zampe il conduttore volontariamente
6.    Ogni volta che il binomio non esegue "Esecuzione corretta" dell'esercizio
 
 
10) Eliminazioni
 
1.    Se il conduttore mostra brutalità anche solo verbale nei confronti del cane
2.    Se il conduttore svolge qualsiasi tipo di scorrettezza durante lo svolgimento del percorso o nei confronti del giudice
3.    Se il cane morde un ostacolo o una boa 
4.    Se il binomio esegue un ostacolo o virata non seguendo l'ordine corretto 
5.    Se il binomio esegue un ostacolo o virata al contrario
6.    Se il conduttore altera un ostacolo anche involontariamente, tanto da non poter essere affrontato correttamente
7.    Se il conduttore esegue un ostacolo lui stesso 
8.    Se il cane tocca con il muso o zampe il bordo piscina
9.    Se il cane indossa un collare 
10.  Se il conduttore svolge il percorso con un oggetto (tranne nella classe debuttanti) o boccone in mano 
11.  Se il conduttore avvia la partenza senza aspettare il fischio del giudice.
12.  Se il binomio durante il percorso riceve quattro penalità
13.  Se il binomio supera il tempo massimo del percorso stabilito dal giudice 
14.  Se il cane prima di finire il percorso si dirige verso la Rampa di uscita e la tocca anche solo con una zampa.
15.  Seil conduttore supera i 30 secondi per la partenza dopo il fischio del giudice.
16.  Se il cane morde l’oggetto galleggiante nelle mani del conduttore 
17.  Se il conduttore perde l'oggetto dalle mani e quest'ultimo viene toccato dal cane.
18.  Se il cane recupera l’oggetto galleggiante prima di finire il percorso o prima di arrivare alla zona di riporto
19.  Se il cane non esegue il riporto
20.  Se il cane preso l'oggetto va direttamente alla rampa senza farei i 3 ostacoli di uscita (classe 3)

21.  Se il conduttore ferma o mantiene il cane con qualsiasi parte del corpo.
22.  Se il cane esce lateralmente alla rampa.
23.  Se il cane morde il conduttore.
 
Casi non previsti:qualsiasi caso non descritto nel seguente regolamento è risolto dal giudice di gara.
 
In qualsiasi momento il giudice può fermare lo svolgimento del percorso per motivi di sicurezza, autorizzando  l’OSA ad intervenire.
 
 
11)Qualifica
 
Eccellente netto    nessuna penalità
Eccellente             1 punto in meno
Molto buono         2 punti in meno
Buono                  3 punti in meno
 
 
12)Risultati
 
La classifica è formulata prendendo in considerazione il punteggio del binomio raggiunto considerando sia il percorso che il riporto, in caso di parità si prende in considerazione il tempo.
 
Nome            Tempo Percorso Riporto Totale Clas.
Cesare 2,30 13 5 18 1
Bobby 2,25 11 4 15 2
Pluto 2,30 12 3 15 3
Marley 2,10 12 2 14 4
Pongo 2,35 10 3 13 5
 
 
 
 
 
 
E) Splash dog
 
Disciplina sportiva cinofila nata circa 20 anni fa come "salto dal pontile" ed ora conosciuto in tutto il mondo come salto in piscina. 
Splash dog prevede che il cane al segnale del conduttore effettui un tuffo da una pedana in piscina.
 
1) Distance
 
Il Giudice competente valuta la distanza percorsa da cane durante il tuffo, prendendo in considerazione i metri effettuati tra il bordo della pedana di lancio fino all'ultima parte del corpo del cane (attaccatura della coda) che entra in acqua, esclusa la coda. 
La piscina deve essere munita di almeno una barra metrica posizionata sul lato più lungo per permettere al giudice di misurare il tuffo. 
La zona di contatto è di larghezza di 50 cm, e delimita la zona dove il cane deve staccare per tuffarsi, in caso il cane stacca prima della zona il tuffo è nullo.
 
 

 
2) Categorie
 
definita dalla taglia, le categorie sono suddivise come segue:
Small(fino a 43 cm al garrese)
Large (oltre i 43 cm al garrese)
 
3) Assegnazione di Categoria
 
Il Giudice deve eseguire la misurazione dei cani che sono al debuttonelle discipline Sportive Acquatiche. 
 
 
4) Classi
 
D1        da 0m a 2m
D2        da 2,01m a 3,50m
D3        da 3,51m a 5m
D4        da 5,01 in poi
 
Il Passaggio di classe avviene quando il binomio per 2 gare consecutive ha saltato oltre il limite massimo della sua classe.
 
 
 
5) Assegnazione della Classe (ADC)
 
I binomio iscritti per la prima volta devono effettuare, prima dell’inizio della competizione, un tuffo in presenza del giudice per l’Assegnazione della Classe (ADC).
 
6) Preparazione Gara
 
IL giudice deve valutare la posizione e la stabilità della rampa di entrata e di uscita e le condizioni biochimiche dell’acqua.
L’associazione che ospita l’evento deve mettere in condizione il giudice di valutare la conformità generale.
L’associazione che ospita l’evento deve essere affiliata CSEN e tutti i partecipanti devono essere tesserati CSEN.
 
7) Svolgimento della prova
a.  Prima di ogni gara è possibile per il binomio provare la piscina che ospita la competizione, nella fascia oraria disposta dall'associazione che organizza l'evento
b. I Binomi iscritti per la prima voltaad una gara devono effettuare, prima dell'inizio della competizione, un tuffo in presenza del giudice per l'Assegnazione Della Classe (ADC). 
c. Ogni binomio ha due tuffi a disposizione.
d. Per la classifica finale viene preso in considerazione, tra i due tuffi, solo quello con maggiore distanza percorsa. Solo in caso di parità viene preso in considerazione il secondo tuffo.
e. Il guinzaglio e il collare devono essere tolti mentre è obbligatorio l’utilizzo della pettorina.
f. Il conduttore prima di effettuare il primo tuffo, comunica al giudice se desidera che il cane venga trattenuto dall’OSA, se salta libero o in resta.
g. Il conduttore deve aspettare il segnale di partenza (Fischio) del giudice prima di eseguire il tuffo, qualsiasi partenza anticipata è considerato un tuffo nullo.
h. Dal fischio del giudice il binomio ha 30 secondi per eseguire il tuffo, trascorso questo tempo il tuffo è considerato nullo.
i. Il conduttore può usare qualsiasi tipo di gioco che deve obbligatoriamente essere galleggiante.
 
8) Giudizi
Il giudizio del giudice è inappellabile.
 
 
9) Eliminazione
- Se il conduttore mostra brutalità anche solo verbale nei confronti del cane o tocca il cane per spingerlo in acqua.
- Se il conduttore svolge qualsiasi tipo di scorrettezza durante lo svolgimento del tuffo o nei confronti del giudice.
- Se i due tuffi sono considerati entrambi nulli.
 
Casi non previsti:qualsiasi caso non descritto nel seguente regolamento risolto dal giudice di gara.
 
In qualsiasi momento il giudice può fermare lo svolgimento del percorso per motivi di sicurezza, autorizzando  l’OSA ad intervenire.
 
 
 
10) Risultati
La classifica è formulata prendendo in considerazione il tuffo con maggiore distanza percorsa. 
 
 
Nome            Tuffo1 Tuffo2 Clas.
Cesare 3,50 4,20 1
Bobby 4,00 4,10 2
Pluto 4,10 3,80 3
Marley 3,15 3,50 4
Pongo 2,15 3,50 5
 
In caso di parità come Bobby-Pluto viene preso in considerazione l'altro tuffo, in questo caso Bobby 4,00 si posiziona prima di Pluto 3,80. 
Se tutti e due i tuffi dovessero essere di uguale distanza si procede ad un tuffo di spareggio.
Per il record nazionale sarà preso in considerazione il tuffo più lungo effettuato in una gara ufficiale con una pedana di lancio di 8 metri.
 
 
 
 
 
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



SPORT ACQUATICI CINOFILI - S.A.C ®                              

REGOLAMENTO 
 
 
 

OBBIETTIVI

I SAC ® si prefiggono degli obbiettivi generali di gioco e divertimento. Cane e conduttore devono

collaborare nel pieno rispetto delle caratteristiche del cane e del suo livello di allenamento. In

particolare nelle competizioni agonistiche dei SAC ® verranno premiati e lodati quei conduttori che

dimostrano gioia e divertimento nel collaborare con il loro cane.

Verranno in particolare incentivati quei cani che dimostrano un’elevata acquaticità.

A livello esclusivamente cinofilo, i SAC ® si prefiggono degli obbiettivi più specifici di insegnare al

cane , sotto la guida del conduttore, a nuotare in acque esterne o interne, in presenza di altri cani

prestando attenzione al proprio conduttore, insegnare ai cani a tuffarsi, riportare e consegnare

oggetti anche sommersi, a nuotare sott’acqua. Inoltre si prefiggono di diffondere un settore

amatoriale di attività acquatiche innovative anche riferendosi a sport terrestri preesistenti.



CATEGORIE E CLASSI

CATEGORIE

La categoria del cane è definita dalla sua taglia, le categorie sono suddivise come segue:

Small (fino a 43 cm al garrese)

Large (oltre i 43 cm al garrese)

Nello svolgimento delle competizioni, nel caso in cui venisse richiesto, si potrà procedere alla

misurazione del cane per verificare la classe di appartenenza. In caso di scarsa rappresentazione in

una categoria il giudice potrà decidere di raggrupparla con la categoria vicina con il minor numero

di rappresentanti, questa regola può essere applicata a più categorie contemporaneamente fino

all’estremo di fare partecipare tutti i cani nella stessa categoria.


CLASSI

Le Classi identificano le capacità del cane nelle singole discipline, e si differenziano principalmente

come segue:


JUNIORES

È aperta a tutti i cani di età dai 6 ai 12 mesi che non abbiano problemi fisici e che provino una

naturale attrazione verso l’acqua, indipendentemente dalla loro esperienza nel nuoto. La classe

Juniores non è aperta ai tuffi.

Le gare Juniores non verrano considerate gare di campionato.
 

OPEN

E’ aperta a tutti i cani di età superiore ai 12 mesi che non abbiano problemi fisici e che siano amanti

dell’acqua, indipendentemente dalla loro esperienza nel nuoto.

Fondamentale è che non vengano forzati nello svolgimento dell’attività in acqua.

Nello svolgimento delle prove è permesso l’aiuto di un assistente per la gestione del cane.
 

ELITE

E’ aperta a tutti i cani esperti nel nuoto e nel riporto, di età superiore ai 12 mesi, in buona salute

fisica e che siano in grado di seguire gli ordini impartiti dal conduttore.

Nello svolgimento delle prove non è ammesso l’aiuto di un assistente e il cane deve essere sotto il

controllo del conduttore.

Per ogni tipologia di gara ci sono ulteriori divisioni fra le tre classi; tale specifiche sono indicate nelle

apposite sezioni delle stesse.


 

S.A.C ® - TIPOLOGIE DI GARE

NUOTO

Vince il cane che impiega meno tempo

Si distinguono tre specialità:

UNA BOA: VELOCITA’

PIÙ BOE: MEZZOFONDO - FONDO

STAFFETTA

La configurazione della piscina per le gare di nuoto è la seguente:

Deve essere delineata una zona di partenza delimitata di 2 x 2m. a bordo piscina, nel caso di

piscine fuori terra tale zona verrà delimitata sulla pedana di ingresso.




 

Per l’agevolazione all’ingresso e all’uscita dall’acqua saranno predisposte adiacenti alla zona di

partenza o una pedana sommersa alla profondità di 20 cm. (pedana a filo-acqua), o una rampa

semi immersa.

Le corsie dovranno essere strutturate come da seguente disegno, ed avere una larghezza minima

di 3 metri (1,5 per parte rispetto alla boa) ed uno spazio libero di minimo 1 m. dopo la boa.

Ai bordi della piscina, o ai lati delle corsie, uno per parte rispetto al percorso di gara, dovranno

essere posti due segnalatori (banner, boe, paletti), che chiameremo marcatori a bordo-piscina.

Tali marcatori devono essere posti a 1 m. dalla fine della piattaforma o dal punto in cui la rampa

tocca l’acqua. Il/i giudice/i dovranno posizionarsi a bordo piscina all’altezza dei marcatori, la linea

immaginaria fra questi, indicherà la linea di partenza e quella di arrivo .

La Boa dovrà essere messa ad un minimo di 5 metri dai marcatori a bordo-piscina.

In acque aperte o piscine molto ampie si possono prevedere più corsie, nel caso ogni corsia dovrà

essere provvista di zona di partenza, pedana a filo-acqua o rampa e marcatori di bordo-piscina.

Nel “Più Boe” viene aggiunta una ulteriore boa (vedi sezione “Più Boe”)

Dovrà sempre essere garantita la possibilità per il cane di uscire dall’acqua in qualunque momento

ne faccia richiesta, con conseguente eliminazione dalla prova.

Viene eliminato il cane che non segue il percorso stabilito, che morde o afferra le corsie/boette di

delimitazione.

Nel caso che il conduttore abbia comunicato l’intenzione di entrare in acqua è lasciato (alla sua discrezione)

l’utilizzo di pinne corte oltre che delle attrezzature personali previste dal regolamento generale.

La prova è nulla e il concorrente è eliminato se il cane si allontanerà dal conduttore e non eseguirà

l’esercizio, invaderà la corsia a fianco, farà dietrofront o comunque uscirà o cercherà di uscire

dall’acqua. La prova è nulla anche nel caso il conduttore forzasse fisicamente il cane a compiere

l’esercizio.

Se il cane devierà dalla traiettoria rettilinea senza invadere la corsia vicino oppure si girerà e nuoterà

per un breve tratto nella direzione opposta, potrà essere richiamato e continuare il percorso. Il

cronometro non verrà fermato.

 

UNA BOA


 

È una gara di velocità andata e ritorno, al meglio su due prove.

Il cane dovrà raggiungere e superare la boa e tornare indietro verso il bordo piscina di partenza nel

minor tempo possibile.

Il cronometro parte nel momento in cui il cane supererà con il muso la linea dei marcatori a bordopiscina,

Il cronometro si fermerà non appena il cane supererà nuovamente con il muso la stessa

linea dopo avere compiuto il percorso sopra indicato .


CLASSI

Classe Juniores:

Il proprietario potrà chiedere l’ausilio di un assistente per trattenere il cane nella zona di partenza

mentre il conduttore si prepara in acqua o a bordo vasca. Al via del giudice il proprietario avrà due

minuti per far entrare il cane in acqua.

Il cane dovrà effettuare un ingresso in acqua da pedana inclinata o tramite pedana a filo-acqua.


Classe Open:

Il proprietario potrà chiedere l’ausilio di un assistente per trattenere il cane nella zona di partenza

mentre il conduttore si prepara in acqua o a bordo vasca. Al via del giudice il proprietario avrà un

minuto per far entrare il cane in acqua.

Il cane dovrà effettuare un ingresso in acqua da pedana inclinata o tramite pedana a filo-acqua.


Classe Elite:

Il cane dovrà essere messo in resta nella zona di partenza mentre il conduttore si prepara in acqua

o a bordo vasca. Al via del giudice il proprietario avrà un minuto per far entrare il cane in acqua.

Il cane dovrà effettuare un ingresso in acqua da pedana inclinata o tramite pedana a filo-acqua.

Il passaggio da classe open a classe Elite avviene dopo 3 gare ufficiali (promosse da enti di

promozione sportiva) a cui l’atleta partecipa consecutivamente ( anche in anni diversi ), con un

tempo uguale o inferiore ai 16 secondi.

La retrocessione da classe Elite a classe open avviene dopo 5 gare terminate con un tempo uguale

o superiore ai 18 secondi

Gestione in acqua

Nel caso il proprietario lo desideri potrà scegliere di entrare e condurre il cane in acqua. La scelta

andrà preventivamente comunicata ai giudici e agli assistenti, e mantenuta per entrambe le prove.

ll conduttore non potrà forzare la traiettoria del cane se non con l’uso esclusivo della voce, è vietata

ogni forma di forzatura fisica, pena l’eliminazione dalla prova.


 Nella classe Open sono ammessi contatti dettati dalla necessità di spostare il cane che tende a

intralciare il movimento del conduttore, l’utilizzo di oggetti ludici e l’ausilio di un’assistente.

Nella classe Elite i contatti varranno come penalità di 2 secondi.

 

PIÙ BOE



 

E’ una gara di mezzofondo. Al meglio su due prove.

Nel più boe la configurazione della campo gara prevede l’aggiunta di una boa, come da seguente

disegno.

Nel minor tempo possibile deve compiere i giri stabiliti (1,2 o 3 giri) attorno alle due boe.

Il cronometro partirà nel momento in cui il cane raggiungerà con il muso la linea fra la i marcatori a

bordo-vasca.

Il cronometro si fermerà non appena il cane supererà con il muso la medesima linea, dopo avere

compiuto i giri prestabiliti.


CLASSI


Classe Juniores:

Non è aperta al più boe.


Classe Open:

Il proprietario potrà chiedere l’ausilio di un assistente per trattenere il cane nella zona di partenza

mentre il conduttore si preparerà in acqua o a bordo vasca. Al via del giudice il proprietario avrà un

minuto per far entrare il cane in acqua.

Il cane dovrà effettuare un ingresso in acqua da pedana inclinata o tramite pedana a filo-acqua.


Classe Elite:

Il cane dovrà essere messo in resta nella zona di partenza mentre il conduttore si preparerà in acqua

o a bordo vasca. Al via del giudice il proprietario avrà un minuto per far entrare il cane in acqua.

Il cane dovrà effettuare un ingresso in acqua da pedana inclinata o tramite pedana a filo-acqua.

Il passaggio da classe open a classe Elite avviene dopo 3 gare ufficiali (promosse da enti di

promozione sportiva) a cui l’atleta partecipa consecutivamente ( anche in anni diversi ), con un

tempo uguale o inferiore a:

34 secondi (1 giro)

44 secondi (2 giri)

66 secondi (3 giri)

La retrocessione da classe Elite a classe open avviene dopo 5 gare terminate con un tempo uguale

o superiore ai:

36 secondi (1 giro)

46 secondi (2 giri)

68 secondi (3 giri)

Gestione da in acqua

Nel caso il proprietario lo desideri potrà scegliere di entrare e condurre il cane in acqua. La scelta

andrà preventivamente comunicata ai giudici e agli assistenti e mantenuta per entrambe le prove.

ll conduttore non potrà forzare la traiettoria del cane se non con l’uso esclusivo della voce; è vietata

ogni forma di forzatura fisica, pena l’eliminazione dalla prova.


Gestione da in acqua

Nel caso il proprietario lo desideri potrà scegliere di entrare e condurre il cane in acqua. La scelta

andrà preventivamente comunicata ai giudici e agli assistenti e mantenuta per entrambe le prove.

ll conduttore non potrà forzare la traiettoria del cane se non con l’uso esclusivo della voce; è vietata

ogni forma di forzatura fisica, pena l’eliminazione dalla prova.

Nella classe Open sono ammessi contatti dettati dalla necessità di spostare il cane che tende a

intralciare il movimento del conduttore, l’utilizzo di oggetti ludici e l’ausilio di un’assistente.

Nella classe Elite i contatti varranno come penalità di 2 secondi e non sono consentiti l’utilizzo di

oggetti ludici o assistenti.



STAFFETTA

Accessibile solo ai cani nella Classe Elite dell’Una Boa.

È una gara a squadre, composte da minimo 3 cani. La configurazione delle corsie è quella dell’Una

Boa. L’ingresso avviene da pedana inclinata o tramite pedana a filo-acqua, il primo cane verrà

posto in resta dietro la linea di partenza e al via del giudice avrà un minuto per entrare in acqua.

Nel minor tempo possibile dovrà raggiungere la boa e tornare verso il bordo di ingresso,, nel

frattempo il secondo cane verrà posizionato alla linea di partenza, e potrà partire quando il primo

avrà raggiunto con il muso la linea fra I marcatori a bordo-vasca, mentre il secondo nuota il primo

viene fatto uscire dalla vasca ed il terzo si prepara. Così via fino all’ultimo cane.

Il cronometro parte nel momento in cui il primo cane raggiunge con il muso la linea di partenza.

Il cronometro si ferma non appena l’ultimo cane raggiunge con il muso la linea di arrivo.

Punteggio:

La classifica viene stilata in base ai risultati cronometrici. In caso di parità si procede allo spareggio

per il 1° e 2° posto e 3° e 4° posto.

 

RIPORTO OGGETTI IN SEQUENZA

Vince il cane che riporta al conduttore più oggetti nel minor tempo possibile.

Al meglio su 2 prove

La configurazione della piscina per le gare di riporto in sequenza è la seguente:

Dovrà essere delineata una zona di partenza delimitata di 2m x 2m a bordo piscina, nel caso di

piscine fuori terra tale zona verrà delimitata sulla pedana di ingresso.



 

partenza o una pedana sommersa alla profondità di 20 cm (pedana a filo-acqua), o una rampa semi

immersa. Le corsie dovranno essere strutturate come da seguente disegno.

Ai bordi della piscina, o ai lati delle corsie, speculari rispetto alla zona di gara, devono essere

posti dei segnalatori (banner, boe, paletti), che chiameremo marcatori a bordo-piscina, a 2 - 4 e 6

metri dalla fine della piattaforma o dal punto in cui la rampa tocca l’acqua. Il/i giudice/i dovranno

posizionarsi a bordo piscina all’altezza dei marcatori, la linea immaginaria fra questi, indicherà la

distanza del lancio.

In acque esterne o piscine molto ampie si possono prevedere più corsie e nel caso, ogni corsia

dovrà essere provvista di zona di partenza, pedana a filo-acqua o rampa e marcatori di bordopiscina.

Il cane dovrà eseguire una sequenza di riporti di 3 oggetti dall’acqua al conduttore nella classe

Junior, 5 nella classe Open, e di 8 nella classe Elite. Potrà essere utilizzato qualunque tipo di oggetto

purché non dannoso. L’oggetto può essere di proprietà del conduttore o fornito dall’organizzazione

se il conduttore ne è sprovvisto.

Il cane ed il conduttore devono aspettare frontalmente alla vasca nella zona di partenza e aspettare

il comando del giudice. L’ingresso in acqua del cane è definito nelle sezioni qui di seguito per

la classe Open e per la classe Elite. Su fischio del giudice parte il cronometro. A quel punto il

conduttore potrà procedere con il lancio del primo oggetto e mandare il cane al riporto. Ciascun

lancio dovrà superare la distanza minima di 2 m; ogni due metri di distanza aggiuntiva il punteggio

del lancio aumenta (vedi sezione punteggio). Oggetti non galleggianti ma semi-sommersi (vedi

sezione “riporti sommersi”) portano a punteggi maggiori (vedi sezione punteggio). Il secondo lancio

avverrà dopo che il cane avrà riconsegnato l’oggetto al conduttore (per i metodi di riconsegna vedi

la sezione CLASSI ), e così via per i lanci successivi. Si potranno utilizzare più oggetti purché il

lancio successivo avvenga dopo la riconsegna dell’oggetto precedente.

Verrà eliminato il conduttore che forza il cane in qualsiasi modo a lasciare l’oggetto. Ogni forzatura

o presunta tale da parte del giudice porterà alla squalifica del concorrente.

Il cronometro si ferma alla riconsegna dell’ultimo oggetto.

Se il conduttore sbaglia il lancio e l’oggetto cade fuori dalla vasca o effettua un lancio più corto del

minimo previsto, il lancio verrà considerato nullo e il cane non verrà inviato al riporto.

Se il cane parte, dovrà essere richiamato ed il lancio successivo potrà avvenire solo dopo che il

cane sarà ritornato nella zona di partenza. Il cronometro non sarà fermato.

Se il cane abbandonerà l’oggetto prima, durante il percorso, il conduttore potrà invitare il cane a

riprenderlo per portarglielo. Anche in questo caso il cronometro non verrà fermato.

 

CLASSI


Classe Junior:

il cane parte da fuori acqua (o da filo-acqua nel caso di partenza da pedana) nella zona d’ingresso.

È facoltativo l’ausilio di un assistente che aiuti il conduttore, nel caso di necessità, a trattenere il cane.

E’ considerata valida la riconsegna in mano o in terra, all’interno di un perimetro che sarà compito

del/dei giudici comunicare ai concorrenti ad inizio gara.

Vengono utilizzati solo i marcatori dei 2 e dei 4 metri. Non ci sono punti ulteriori per i lanci oltre i 6

metri.


Classe Open:

il cane parte da fuori acqua (o da filo-acqua nel caso di partenza da pedana) nella zona d’ingresso.

È facoltativo l’ausilio di un assistente che aiuti il conduttore, nel caso di necessità, a trattenere il cane.

E’ considerata valida la riconsegna in mano o in terra purché nel perimetro della zona di partenza,

o ancora in un’apposita cesta, posta all’interno del perimetro della zona di partenza.

Un oggetto lanciato in una zona non raggiungibile a nuoto dal cane ( in acque interne al di fuori della

piscina, in acque esterne a discrezione giudice ) comporta una penalità di 5 punti. Il proprietario

potrà rilanciare immediatamente un’altro oggetto ( ripetizione dello stesso lancio).

Nel caso in cui il cane lasci l’oggetto al di fuori di tale perimetro dovrà essere rinviato al riporto.

Anche in questo caso il cronometro non verrà fermato.


Classe Elite:

il cane partirà da fuori acqua, in resta nella zona di partenza; dopo il fischio del giudice partirà il

tempo e il conduttore procederà al primo lancio e all’invio del cane al riporto.

In caso di partenza anticipata del cane, il conduttore dovrà recuperarlo e ripetere la partenza

aspettando il segnale del giudice.

Verrà eliminato il cane che eseguirà due partenze anticipate.

L’oggetto dovrà essere consegnato in un cesto ai piedi del proprietario. In caso di errore di consegna

dovrà essere richiesta la ripresa e consegna corretta dell’oggetto.

Anche in questo caso il cronometro non si fermerà.

Un oggetto lanciato in una zona non raggiungibile a nuoto dal cane ( in acque interne al di fuori

della piscina, in acque esterne a discrezione giudice ) comporta una penalità di 25 punti. Il lancio

verrà comunque considerato valido ( non verrà ripetuto ).

Oggetti sommersi:

Gli oggetti sommersi sono speciali riportelli che devono rimanere sospesi in acqua ad una profondità

di minimo 15 cm per classe small e medium, 30 cm per large e extralarge .

Punteggio:

Un punto per ogni secondo, sotto il minuto e 30 secondi.

Un punto in meno per ogni secondo, oltre il minuto e 30 secondi.

La distanza del riportello

Lanci superiori ai 4 m: +20 punti

Lanci superiori ai 6 m: +30 punti

Recupero di riportelli sommersi: +30 punti

Vince la coppia che accumula più punti al meglio su due prove

In caso di parità si procede allo spareggio per il 1° - 2° posto e per il 3° - 4° posto.

Il passaggio da classe Open a classe Elite avviene dopo 3 gare ufficiali (promosse da enti di

promozione sportiva) a cui l’atleta partecipa consecutivamente ( anche in anni diversi ), con un

punteggio pari o superiore a 100 punti.

La retrocessione da classe Elite a classe Open avviene dopo 5 gare terminate con un punteggio

pari o inferiore agli 0 punti.