Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su "Ulteriori Informazioni".
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.
Accetta

CSEN Cinofilia

Lo sport per te e il tuo cane

REGOLAMENTO TOELETTATURA SPORTIVA

REGOLAMENTO TOELETTATURA SPORTIVA
  • Admin
  • Pagina
REGOLAMENTO UFFICIALE CSEN
 
DISCIPLINA TOELETTATURA SPORTIVA
 
Via L. Bodio – 00191 Roma – tel +39 06 3294807 – fax +39 06 3292397 www.csencinofilia.it
 
 
 
INFORMAZIONI GENERALI............................................................................................... 2
ART. 1 GARE
ART. 2 CATEGORIE..................................................................................... 3
ART.3 CLASSI
ART.4 TEMPISTICA
ART.5 REQUISITI PER I CANI
ART.6 LA FINE DELLA COMPETIZIONE
ART.7 CRITERI DI GIUDIZIO
ART.8 COMPORTAMENTO E CONDUZIONE
ART.9 CODICE ETICO
ART.10 MODALITÀ DI ISCRIZIONE
ART.11 CONDIZIONI GENERALI DI PARTECIPAZIONE
ORGANIZZAZIONE DI UNA GARA DI TOELETTATURA SPORTIVA
APPENDICE “PROTOCOLLO PER DIVENTARE TECNICI E GIUDICI DI TOELETTATURA SPORTIVA CSEN”.
 
 
 
INFORMAZIONI GENERALI
 
Toelettatura è un vocabolo, derivato dalla lingua francese, usato per indicare l'arte del toelettatore di mettere in risalto la forma e l'eleganza dell'animale di razza o incrocio attraverso il taglio del pelo e il lavaggio dell'animale stesso.
La toelettatura sportiva è l’organizzazione in forma sportivo/agonistica del lavoro tecnico del toelettatore. Gare di toelettatura sono già presenti in tutto il mondo. Esiste anche un Campionato del mondo di toelettatura.
 
ART.1 GARE
 
Le gare possono essere a carattere regionale, nazionale o internazionale.
Le gare regionali e nazionali sono aperte ai soli associati CSEN (ad eccezione per la categoria Campioni) che aspirano al titolo di “Campione italiano”.
Le gare internazionali sono aperte agli associati CSEN e agli associati degli enti e/o associazioni estere, riconosciute dal Consiglio CSEN come enti e/o associazioni collaboratrici.
 
 
ART.2 CATEGORIE
 
Le categorie sono:
 
libera
creatività
 
ART.3 CLASSI
 
Due classi generali: classe libera e classe campioni.
 
Classe libera: in questa classe partecipano quei toelettatori che non hanno già conseguito il titolo di Campione italiano.
 
Classe Campioni: in questa classe partecipano quei toelettatori già proclamati Campioni italiani, Campioni esteri o vincitori di rilevanti gare internazionali, che ambiscono al titolo di Campione italiano assoluto, Campione internazionale o al titolo di Maestro toelettatore.
 
Nella classe Libera e nella classe Campioni sarà stabilito il vincitore di ogni categoria, per un totale di 8 vincitori, tra cui sarà scelto il Best in Show.
 
Altre classi: debuttanti, taglio commerciale, classe toelettatura creativa.
 
Classe Debuttanti: In questa classe partecipano toelettatori la cui esperienza professionale è molto breve e toelettatori che non hanno mai partecipato a competizioni. Questa categoria non attribuisce punti validi per il campionato.
Il toelettatore ha diritto di partecipare solo una volta in questa classe nell’arco dell’anno. Senza considerare se il debuttante vinca o meno la competizione, l’anno successivo il partecipante deve partecipare nella classe libera o cambiare categoria e ripresentarsi in classe Debuttanti.
 
Nella classe Debuttanti sono scelti 5 vincitori: 1) Il Miglior Barbone; 2) il Miglior Spaniel e Setter; 3) il Miglior Cane Strippato; 4) il Miglior Taglio a Forbice e 5) il Miglior Meticcio. Tra queste cinque categorie sarà scelto il Best in Show Classe Debuttanti.
 
Classe taglio commerciale: in questa classe partecipano toelettatori che lavorano in saloni di toelettatura e che non aspirano al Campionato italiano. A questa classe possono partecipare razze di cani per i quali è previsto o meno il taglio a forbice (Bobtail, Yorkshire Terrier, Shih-tzu,Barbone ecc.) e meticci. I partecipanti devono toelettare il cane secondo le necessità del proprietario.
 
In questa classe saranno scelti tre vincitori.
 
Classe Toelettatura creativa: questa classe è aperta ai toelettatori che portano diverse razze o meticci. Sarà giudicata la creatività e la fantasia del toelettatore. I partecipanti possono utilizzare decorazioni, colori (sicuri per la salute dei cani) e accessori.
 
In questa classe saranno scelti tre vincitori. Questa classe sarà premiata dalla scelta del pubblico.
I partecipanti devono:
1.    Avere le proprie attrezzature , la propria divisa di lavoro, materiali per la competizione ed il proprio cane ;
2.    Trovarsi vicino al tavolo 30 minuti prima che inizi la competizione.
3.    Il cane non dovra’ avere nessuna linea di toelettatura , sara’ dato un giudizio maggiore al concorrente che si presentera’ con il cane piu’ incolto .
 
I tavoli per la competizioni saranno forniti dagli organizzatori in un numero limitato , esaurite le scorte ,gli iscritti in ritardo dovranno portare il proprio tavolo da lavoro .  
 
 
ART. 4 TEMPISTICA
 
Stripping (senza Tosatrice ).
Taglie piccole e medie: ore 2.30; taglie grandi: ore 3.00
Stripping (con Tosatrice).
Taglie piccole: ore 2;
Medie: ore 2.30. Grandi: ore 2.50.
Spaniels e Setters
Tutti i Setter, i Cocker Americani, i Cocker Inglesi, gli Springer Spaniel ecc.: ore 2.30.
Barboni.
Fino a 35 cm: ore 1:45; da 35 cm fino a 45 cm: ore 2:00;
sopra i 45 cm: ore 2:30.
Taglio a Forbice.
Bichon frisé, Bedlington terrier: ore 2:00. Kerry Blue Terrier, Soft Coated Wheaten Terrier, Black Russian Terrier, Bouvier: ore 2:30.
 
·         Se le zampe, il muso e la coda sono state toelettate prima della competizione, il tempo può essere ridotto di 15 minuti.
·         Se la gara presenta delle difficolta’ generali , i giudici possono aumentare , a loro giudizio , dei tempi di recupero .
 
ART. 5 REQUISITI PER I CANI
 
·         Requisito importantissimo per la competizione : il cane non deve essere in calore o avere dei parassiti , la inosservanza di questa regola prevede la squalifica.
·         I cani devono avere una ricrescita del pelo di almeno 8 settimane e il pelo di una lunghezza minima di 4/5 centimetri. Non deve apparire alcuna forma evidente.
·         I Barboni devono avere una ricrescita del pelo di almeno 5 centimetri. Non deve apparire alcuna forma evidente.
·         Il pelo sul muso o sulle zampe può essere più corto. Ogni rasatura deve essere fatta durante la competizione.
·         Il pelo del cane deve essere abbastanza lungo per permettere al toelettatore di fare cambiamenti nel suo aspetto fisico.
·         I cani devono essere lavati di recente e asciugati, non avere nodi nel pelo. Le orecchie devono essere pulite e le unghie corte, prima della competizione.
·         La pancia del cane. I genitali e le zampe posteriori devono essere precedentemente pulite per ragioni di igiene, in accordo allo standard di razza. Tutte le tecniche di toelettatura (taglio a forbice, clipping, stripping) sono ammesse.
·         Per i Barboni: tutti i tagli commerciali ed espositivi + il puppy modern sono ammessi. Il giudice deve notificare il tipo di taglio che deve essere eseguito, prima che la competizione inizi.
 
Categoria Stripping / Spaniel e Setter
 
I coltellini da stripping sono ammessi. I cani devono essere toelettati in base allo standard di razza. Puo’ essere usata della  Polvere di gesso , spray o creme . Non è permesso utilizzare Tosatrici  eccetto per : Scottish Terrier – petto, testa e orecchie. West Highland White Terrier – petto e orecchie. Cocker e Setter- petto e orecchie. Schnauzer – petto, testa, interno zampe posteriori e orecchie.
 
Categoria Barboni / Razze tagliate a forbice
 
Il cane deve essere lavato e reso vaporoso. Il muso, le zampe e la coda devono avere almeno due settimane di ricrescita del pelo. I Barboni devono essere toelettati in uno stile riconosciuto dallo standard di razza. I Barboni con il top now possono avere 15 minuti extra per finire il ciuffo della testa e possono chiedere aiuto da un estraneo per tenere il cane. La colorazione non è ammessa.
 
Categoria Meticci e altre razze
 
IL cane deve essere lavato e reso vaporoso
 
ART. 6 LA FINE DELLA COMPETIZIONE
Alla fine della competizione i partecipanti dovranno presentare il loro lavoro sul proprio tavolo accuratamente pulito , toglieranno gli strumenti di lavoro  dal tavolo, puliranno i peli tagliati, se desiderano, stenderanno un tessuto sul tavolo. I partecipanti possono spazzolare il proprio cane, prima e dopo la competizione.
ART. 7 CRITERI DI GIUDIZIO
Il giudice esaminerà ogni cane durante la fase iniziale, il cosidetto  il pre-giudizio dando un punteggio iniziale che varia da 10 a 100 , durante la gara, il giudice puo’ esaminare il lavoro del concorrente, il giudizio finale che terra’ conto di questi fattori insieme a queste altre considerazioni : 1. Compatibilità dello stile scelto per il cane. 2. Grado di difficoltà del taglio. 3. Abilità nel nascondere I difetti ed evidenziare la bellezza. 4. Aggiornamento con gli stili più moderni di toelettatura. 5. Rispetto per l’attuale standard di razza*. 6. La qualità del taglio a forbice, della rasatura e/o dello stripping dopo aver passato il pettine. 7. Armonia, simmetria e uniformità. 8.Rapporto cane / concorrente,9) Uso corretto dell’attrezzatura 10)Presentazione del cane al giudice.
* Andranno tenute in considerazione le differenze internazionali nello stile, ad esempio tra la toelettaura europea e quella americana.
NB il concorrente non dovra’ parlare con altri concorrenti o ricevere messaggi dal pubblico , pena la squalifica  dalla gara, se ha bisogno di un attrezzo o altro , lo dovra’ chiedere al giudice di gara.
Barboni
-       Adattabilità del taglio alla conformazione del cane e al profilo di razza.
-       La qualità del lavoro a macchinetta se i piedi, la faccia e la coda sono tagliati con la lama appropriata.
Art. 8 Regole di comportamento
I partecipanti alle competizioni devono seguire delle regole ben precise
Devono attenersi alle regole impartite dei giudici di gara e comportarsi educatamente essere vestiti in maniera appropriata con la propria divisa di lavoro, non urlare, accettare i giudizi della giuria con educazione non molestare i concorrenti vicini e rispettare il proprio cane e quello degli altri.
I cani devono essere stati educati a stare fermi sul tavolino per tutta la durata della gara e non devono molestare o creare disordine tra i cani partecipanti.
 
Art. 9 Codice Etico
L’obiettivo della ASD Cinofilia e Sport  è quello di formare validi Tecnici Toelettatori contribuendo alla loro crescita professionale, umana  e individuale.
 L’associazione sportiva intende aiutare i propri atleti, tramite i valori dello sport, ad iniziare il percorso della loro vita, di affrontare i problemi che incontreranno, portando dentro di loro i valori dell’etica sportiva.
 Questa finalità deve essere perseguita conciliando le dimensioni dilettantistiche, le capacità economiche dell’associazione e la sua valenza etica e sociale.
.Il  rispetto verso il prossimo è di per sé regola di buona convivenza.  La ASD Sport e Cinofilia  gradisce e suggerisce un gesto di saluto ogni qual volta incontri persone anche sconosciute nelle strutture sportive, soprattutto è fondamentale il rispetto nei confronti dell’animale con il quale il Tecnico Toelettatore lavora.
I soci dell’ASD Sport e Cinofilia sono pertanto avvisati che verranno richiamati ogni qual volta il loro comportamento nei confronti degli animali con cui lavorano non sara’ ritenuto idoneo dal presidente.
Al terzo richiamo verranno estromessi dalla associzione ASD Sport e Cinofilia.
Tali provvedimenti verranno attuati anche nei confronti di quei tecnici toelettatori che non avranno un comportamento civile e rispettoso con i colleghi.
Sono fortemente sgradite le polemiche riguardo i risultati de:
esami di fine corso,
gare sportive,
competizioni
 
Art. 10  Modalita’ di iscrizione e Condizioni Generali
Tutti I partecipanti potranno essere Toelettatori, Allevatori, Handler e tutti gli operatori del settore dell cinofilia regolarmente iscritti all’associazione Toelettatura Sportiva ed essere in regola con la quota associativa annuale.
L’iscrizione ed il pagamento dovra’ essere presentato al Presidente dell’associazione mediante la compilazione di  domanda scritta recante i dati del partecipante ed il suo consenso entro 10 giorni dalla data d’inizio della gara.
 
Art. 11  Organizzazione di una gara Sportiva
L’associazione Sportiva puo’ organizzare gare aperte a tutti gli associati mediante il proprio comitato organizzativo che e’ il responsabile che deve far rispettare il regolamento associativo  a tutti i partecipanti iscritti alla gara .
IL comitato organizzativo deve distinguere alcuni settori di competenza e per questo deve avere vari responsabili coordinatori :
·         Controllo e predisposizione delle sale e delle attrezzature adibite per le gare
·         Controllo e verifica della sicurezza dei partecipanti alle gare e al pubblico presente.
·         Coordinamento del settore medico e’ necessatrio allestire un punto di pronto soccorso con il proprio personale
·         Cura delmerketing e della pubblicita’( servizi radiofonici e stampa)
·         Coordinamento del personale  giudici
·         Sostenimento delle spese di organizzazione , premiazioni  e incassi tramite quote di partecipazioni e  dagli sponsor
 
 
ART. 12 APPENDICE “PROTOCOLLO “ PER DIVENTARE  Tecnico Toelettatoreè necessario:
-       Superare l’esame di fine corso di Tecnico Toelettatore Csen
-       Esercitare la professione di Toelettatore da almeno 7  anni consecutivi nella propria toelettatura o presso altre struture ( dimostrarre contratti da lavoro o P.IVA)
 
 
 
ART 13 GIUDICE DI TOELETTATURA SPORTIVA
Per diventarlo è necessario:
Deve essere Tecnico Toelettatore Csen
-       Esercitare la professione di Tecnico toelettatore Csen  da almeno 15 anni consecutivi
-       Aver partecipato a campionati di Toelettatura ed essersi qualificato primo almeno una volta in tutte le categorie
 
 
 
 
 
© 2017 CSEN Cinofilia - Tutti i diritti riservati